rotate-mobile
Attualità / Brugnera

Record di donazioni di sangue: Afds Brugnera in visita dal papa

Il presidente della sezione Montagner: «Volevo lasciare un segno dopo quattro anni di primato nelle donazioni»

L'Afds Brugnera in viaggio a Roma. L'annuncio arriva direttamente dallo storico presidente della sezione, Graziano Montagner. Il gruppo, nel ringraziare i donatori della sezione, ha deciso che farà visita a papa Francesco. Il viaggio è previsto dal 27 al 29 maggio con tappa ai Musei Vaticani, la Cappella Sistina, alla Basilica di San Pietro e alle Grotte Vaticane. Dopodiché ci sarà la partecipazione della comitiva all’udienza papale in programma nella giornata di mercoledì. «Da quattro anni consecutivi - afferma Montagner,  - la nostra sezione è la prima in Italia per numero di donazioni in rapporto al numero di abitanti. La media nazionale annuale è di 46 donazioni per 1000 abitanti, mentre quella della nostra sezione è di 200 donazioni per 1000 abitanti».

La sezione ha dimostrato il suo valore durante il difficile periodo della pandemia. Nel corso dell'emergenza sanitario si è vista una crescita di donazioni di sangue. «Per questo motivo - prosegue il presidente - desideravo creare un momento speciale da condividere con i donatori per ringraziarli di tanto impegno: ho scritto alla Prefettura della Casa Pontificia spiegando il senso del nostro viaggio a Roma, ottenendo l'autorizzazione a partecipare all'udienza papale di mercoledì 29 maggio». 

I numeri

I dati parlano chiaro. Dal 2022 al 2023 l'Afds Brugnera è passata da 681a 693 donazioni. Per il 2024 punta a raggiungere l'obiettivo delle 700 donazioni. Lo scorso anno i volontari sono stati 540, di cui 58 nuovi donatori. Ma il dato che più sorprende è che, grazie al forte impegno degli ultimi anni, il 50% dei donatori ha un'età inferiore ai trenta anni.  

A dimostrazione dell'impegno di questi ultimi anni, Montagner - che da 40 anni milita nel Consiglio direttivo della sezione di Brugnera ricoprendo per 25 anni il ruolo di presidente - ha deciso di compiere un gesto significativo per il suo ultimo mandato che terminerà nel 2026. Ha anche scritto al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dal quale ha ricevuto risposta e un ringraziamento istituzionale a tutti i donatori della sezione. Quindi il viaggio a Roma. «Dal Santo Padre - dice Montagner - di cui è nota la sensibilità verso i donatori di sangue, la sezione andrà in particolare a ricevere un segno di incoraggiamento per il futuro e di riconoscimento per ciò che i donatori stanno facendo».

Il viaggio è per donatori e simpatizzanti: le iscrizioni sono ancora aperte e ci sono ancora dei posti disponibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Record di donazioni di sangue: Afds Brugnera in visita dal papa

PordenoneToday è in caricamento