rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Economia

Camera di Commercio, arriva il no dalla Soprintendenza per il fotovoltaico

La richiesta era partita per un progetto che riguardava le sedi di corso Vittorio Emanuele e del palazzo Mantica

Il no è stato categorico. La Soprintendenza ha stoppato il progetto della Camera di Commercio che intendeva installare dei pannelli fotovoltaici sul tetto delle proprie sedi in corso Vittorio Emanuele e a palazzo Mantica. La ragione viene spiegata dal vicepresidente della Camera di Commercio di Pordenone, e presidente di i Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti sul Gazzettino in queste ore. Non si possono collocare sui palazzi perché potrebbero interferire sulle riprese dei droni e sugli scatti fotografici per via dei riflessi creati dalla luce.  Un vero problema visti i rincari vistosi delle fatture in questo ultimo periodo. Eppure inserire dei pannelli fotovoltaici sui tetti di questi strutture avrebbe in parte contenuto le spese sull’energia. 

Per questo la Camera di Commercio aveva inoltrato la richiesta alla Soprintendenza per sapere se c’erano le condizioni per portare avanti il progetto. Una domanda che ha trovato purtroppo una risposta negativa. Tutto questo avrà sicuramente delle ripercussioni anche sugli altri edifici e le imprese energivore  (gelaterie, ristoranti) che si trovano in corso Vittorio Emanuele che probabilmente, vista la situazione odierna, avevano pensato di investire parte del proprio capitale per limitare i costi delle bollette in futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di Commercio, arriva il no dalla Soprintendenza per il fotovoltaico

PordenoneToday è in caricamento