rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Vini / Casarsa della Delizia

15 premi in un solo anno, per La Delizia è tempo per un brindisi

La cantina friulana non si ferma più e prosegue il suo percorso aggiudicandosi riconoscimenti da tutto il mondo

A poche settimane dalla fine dell’anno, La Delizia Viticoltori Friulani comincia a tirare le somme del lavoro svolto fino a questa stagione. Un 2022 che si è contraddistinto per il valore e l’eccellenza dei suoi spumanti nei principali concorsi enologici nazionali e internazionali. Sono infatti i numeri a restituire un quadro completo di questa annata. La cantina di Casarsa della Delizia si è aggiudicata 15 premi tra medaglie e riconoscimenti speciali. Una crescita che segue la tendenza tracciata in passato con quei 12 traguardi ottenuti tra 2020 e 2021 e l'aumento delle vendite delle bollicine nei mercati italiani ed esteri.

«Il valore aggiunto di questi riconoscimenti - afferma il presidente de La Delizia Flavio Bellomo - è che arrivano da concorsi in cui la giuria è composta da autorevoli esperti e professionisti del mondo del vino: non solo quindi per quanto riguarda gli aspetti legati al consumo e al suo appeal, valutati da sommelier ed enologi, ma anche da imprenditori del wine business che sanno ben premiare il valore di un prodotto di qualità e il suo potenziale sui mercati. Con questi premi ci confermiamo tra gli elementi di punta del comparto vinicolo del Friuli Venezia Giulia e con i progetti che stiamo sviluppando, all'interno di un globale approccio alla produzione improntata sui valori della sostenibilità ambientale-economica-sociale, guardiamo al futuro con fiducia. Siamo orgogliosi delle nostre bollicine e della passione che, ogni giorno, staff e soci mettono nel loro lavoro».

I premi del 2022

È sufficiente partire dalla fine per comprendere il prestigio che la cantina è riuscita a conquistarsi nel mondo. A Vienna, in occasione del concorso Falstaff sparkling special 2022, le bollicine Naonis (Prosecco Doc, Prosecco Doc sostenibile UVA e Prosecco Doc Rosè millesimato) si sono aggiudicate un voto sopra i 90 punti da parte giuria tecnica. Una qualità che è stata notata anche ai Decanter World Wine Award 2022, tra i più importanti concorsi vinicoli al mondo, con una medaglia d’argento consegnata alla Cuvèe Jadér e la medaglia di bronzo alla Ribolla gialla spumante Brut. 

Confcooperative nazionale ha assegnato inoltre a La Delizia un attestato speciale al progetto del Prosecco Doc sostenibile UVA all’interno del Concorso Sostenibilità cooperativa. Un vino premiato in primavera anche al Vinitaly di Verona considerato il più importante salone del vino a livello internazionale. In Fiera  aveva ottenuto lo speciale “Ambiente & Sostenibilità” award durante la 26ma Vinitaly Design International Packaging Competition.

Nei primi mesi del 2022 al Concours mondial de Bruxelles la cantina si è presa la medaglia d’oro grazie al Prosecco Doc Rosè Spumante Extra Dry così come al Berliner Wine Trophy per la Ribolla Gialla spumante Brut. Il primato de La Delizia si è visto anche nel corso della Selezione di spumanti Filari di Bolle con la Cuvèe Jadèr spumante Brut che è riuscita a conquistarsi il primo premio nella categoria Metodo Charmat. 

Dulcis in fundo, all’International Wine Challenge è arrivata un’ottima medaglia d’argento per il Prosecco Doc Extra dry, seguita da bronzo per la Ribolla gialla spumante Brut e il premio Commended per la Cuvèe Jadér. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

15 premi in un solo anno, per La Delizia è tempo per un brindisi

PordenoneToday è in caricamento