rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
l'evento / Centro Storico

Un Verdi pieno saluta l'anno con l'orchestra di Odessa

Due ore di grande intensità con la direzione di Hobart Earle

Poche ore dopo il concerto al teatro Verdi sulla loro città sono cadute le bombe, di nuovo. Che l'appuntamento con la Odessa Philarmonic Orchestra per il concerto di fine anno fosse un momento speciale lo si era capito dall'apertura con l'inno nazionale ucraino, dalla bandiera gialloblu orgogliosamente alzata dai musicisti durante gli applausi, dalle parole del direttore Hobart Earle. 
In un perfetto italiano (parla sette lingue), il maestro ha sottolineato il valore della musica, ancora più profondo per un popolo martoriato dalla guerra come quello ucraino. 
Il concerto, che ha visto l'esibizione del soprano Lara Lagni insieme all'orchestra ucraina, è passato dalle note di apertura della Sinfonia da Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, al Don Pasquale di Gaetano Donizetti, con l’aria Quel guardo il cavaliere, a grandi pagine di Giuseppe Verdi con Caro nome da Il Rigoletto; si prosegue con la Sinfonia da Semiramide di Gioachino Rossini, e con Charles Gounod e il suo Je veux vivre da Romeo et Juliette, per chiudere con le note di Antonín Dvořák e una beneaugurante Sinfonia n. 9 in mi minore “Dal Nuovo Mondo”, l'ultima e più famosa sinfonia di Dvoràk, composta fra il dicembre 1892 e il maggio 1893 a New York, e qui presentata esattamente 130 anni fa, nel dicembre 1893 sotto la direzione di Anton Seidl.

Teatro pieno e grande successo insomma per l'appuntamento, giunto alla 43esima edizione e organizzato dal Centro Iniziative Culturali Pordenone con Casa dello Studente, con la direzione artistica dei Maestri Franco Calabretto ed Eddi De Nadai.

Conclusione con il più classico dei fuori programma: la Marcia di Radetsky di Strauss con battimani, per una situazione che faceva assaporare il concerto di capodanno di Vienna. Due ore di alta qualità e spensieratezza al Verdi, regalate da un'orchestra che prova al freddo, senza luce o addirittura sotto le bombe. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Verdi pieno saluta l'anno con l'orchestra di Odessa

PordenoneToday è in caricamento