botta e risposta / Centro Storico

Ex fiera, Ciriani: «Gli alberi sono giovani, non sono quelli delle foto storiche»

Il sindaco, in silenzio stampa sull'argomento, assicura che nei prossimi giorni dimostrerà che i tigli hanno meno di 70 anni e non sono vincolati

Continua il dibattito sull'ex fiera. Il progetto di riqualificazione ha sollevate le proteste di centinaia di cittadini, dall'associazione Il Tiglio verde che vuole salvare tutti gli alberi dell'area, arrivando al Comitato Molinari, che dialoga con l'amministrazione cercando un'alternativa al progetto realizzato dallo studio di architettura "Elastico". 

Il colpo di scena è arrivato nei giorni scorsi con una lettera della Soprintendenza secondo cui i tigli che hanno più di 70 anni non possono essere abbattuti. 
Il sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani, si è dichiarato in silenzio stampa su questo argomento, ma qualcosa ha fatto trapelare. In questi giorni sono state diffuse dai difensori degli alberi delle immagini d'epoca dell'ex fiera, in cui si vedono chiaramente degli alberi ad alto fusto che, sarebbero i tigli pronti per essere abbattuti. 
Secondo Ciriani non si tratta degli stessi alberi e il Comune ha trovato la documentazione a riguardo. Nessun altro dettaglio da parte del primo cittadino che ha sottolineato che comunque la situazione arriverà a un punto definitivo nei prossimi giorni e che «le armi saranno sfoderate al momento opportuno». 

Intanto sul fronte opposto per lunedì 24 luglio, Legambiente ha organizzato un convegno sull'ex fiera in cui gli architetti Moreno Baccichet, Giuseppe Vespo e Giovanni De Roia, insieme al presidente di Legambiente Renato Marcon. Secondo quanto emerge porteranno le prove che quegli alberi hanno più di 70 anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex fiera, Ciriani: «Gli alberi sono giovani, non sono quelli delle foto storiche»
PordenoneToday è in caricamento