rotate-mobile
Le iniziative

Marcia in blu e incontri con gli esperti: la Giornata mondiale dell'autismo a Pordenone

Le iniziative per informare e sensibilizzare sui disturbi dello spettro autistico

Oggi, 2 aprile, è la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo. Una data, istituita dalle Nazioni Unite, che serve a richiamare l'attenzione su una condizione sempre più diffusa all'interno delle famiglie in Italia e nel mondo. I diritti delle persone nello spettro autistico vanno tutelati con ogni mezzo: con l'informazione, che non deve mai mancare; e con una maggiore sensibilizzazione sui disturbi del neurosviluppo in modo da migliorare la qualità della vita e l’inclusione delle persone autistiche e delle loro famiglie.

L'autismo oggi

L’autismo è una condizione di natura neurobiologica che determina alcune difficoltà nella comunicazione e nell’interazione sociale e la presenza di comportamenti ristretti e stereotipati. Le persone possono presentare anche problemi sensoriali, disarmonie motorie e cognitive, scarse capacità di autonomia personale e sociale, con ricadute pesanti non solo in chi ne è affetto, ma anche nell’intero nucleo familiare. Secondo le stime in Italia 1 bambino su 77, nella fascia di età 7-9 anni, presenta un disturbo dello spettro autistico. Negli USA si è calcolata la prevalenza di 1 caso di ASD ogni 36 bambini. Numeri di una certa importanza che devono spingere gli Stati a dotarsi di politiche attive per tutelare e integrare le persone con autismo e le loro famiglie.

La marcia in blu

A partire dal 1° marzo la gente può partecipare all'evento diffuso e solidale ideato da Fondazione Bambini e Autismo Onlus: Marcia in blu. In questo caso è sufficiente correre e camminare indossando qualcosa di blu, colore simbolo dell’autismo. Una volta terminato il percorso bisogna comunicare tutto nel form su www.bambinieautismo.org indicando il numero dei km effettuati e il Comune dove si è marciato. Chi vorrà potrà pubblicare una foto nel proprio profilo Facebook con l’hashtag #marciainblu2024. 

Alla marcia è associata una raccolta fondi a favore di Fondazione Bambini e Autismo attraverso una donazione libera:
• sul c/c BCC PORDENONESE E MONSILE IBAN IT08R0835612500000000025196 (specificando
nella causale “marcia in blu 2024”) oppure
• con PAYPAL su bambinieautismo.org
• contattando uno degli ambasciatori
 

Le iniziative

Il 2 aprile, dalle 10:30 alle 12:30, e dalle 14:30 alle 17:30 sarà attivo il servizio telefonico gratuito “L’esperto risponde” al numero 0524 524047. L’iniziativa è rivolta a tutti, cittadini e istituzioni. Nello stesso giorno, dalle 10 alle 16:30 a Pordenone in piazzetta Cavour con materiale informativo e prodotti dell’Officina dell’arte, a cura dei volontari e del team di Fondazione Bambini e Autismo ONLUS. In più saranno previste delle visite guidate all’Officina dell’Arte di Pordenone. Questa sera, alle 21, si terrà il firmacopie e presentazione del nuovo libro “La Valigia Blu”, scritto da Cinzia Raffin e Alessandra Convertini rispettivamente Direttrice Scientifica e membro del team clinico di Fondazione Bambini e Autismo Onlus. A seguire la proiezione del film “Sul Sentiero Blu”  di Gabriele Vacis a Cinemazero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcia in blu e incontri con gli esperti: la Giornata mondiale dell'autismo a Pordenone

PordenoneToday è in caricamento