rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Il progetto / Centro Storico

Uno spazio ricreativo e un'area per il fitness, ecco come sarà l'ex pastificio Tomadini

Il risultato del progetto “Ragazzi e ragazze insieme per una comunità più verde e inclusiva!”

La riqualificazione urbana passa per i giovani grazie al progetto “Ragazzi e ragazze insieme per una comunità più verde e inclusiva!”. L’iniziativa riguarderà nel dettaglio l’ex Pastificio Tomadini, situato sul terreno retrostante il Duomo di Pordenone. Un’area che verrà rigenerata grazie a dei finanziamenti ottenuti tramite una raccolta fondi che ha ricevuto un ottimo riscontro da parte dei privati. Dopo Vittorio Veneto e Mestre, Pordenone è la terza città che porterà nuova linfa ai suoi parchi, resi più verdi e sostenibili attraverso la partecipazione attiva dei giovani di Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

Il Comune, infatti, dopo aver partecipato al bando dell’organizzazione umanitaria Cesvi, è stato selezionato per la riqualificazione dell’area vicina all’ex Tomadini. A prendere parte al progetto è stata la classe 3°A del liceo Leopardi Maiorana, grazie al sostegno della prof.ssa Garlatti e al supporto dei ragazzi del Gruppo Scout della parrocchia Sacro Cuore. Un percorso di formazione che si è focalizzato sullo sviluppo delle comunità sostenibili negli ambienti urbani e sulla co-progettazione territoriale partecipata secondo l’obiettivo dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU. 

Dopodiché hanno sviluppato due progetti che sono stati presentati al settore urbanistica del Comune di Pordenone. Entrambi avevano delle potenzialità che avrebbero permesso di riqualificare l’area in modo sostenibile, ma solo uno, come prevedeva il bando, sarebbe passato. Quello vincitore porterà alla creazione di spazio fitness con due attrezzi ginnici inclusivi, uno spazio ricreativo con due gazebo ed un cartello esplicativo.  

Il progetto dei ragazzi nell'area del'ex pastificio Tomadini

Il tutto è stato possibile grazie a una raccolta fondi partita da luglio e terminata a settembre 2021 su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. In tre mesi il progetto ha ottenuto 180 mila euro di finanziamenti grazie al contributo di  cittadini privati, imprese, della Banca stessa e delle società del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Un primo passo che trasformerà l’area di Tomadini in uno spazio green e inclusivo. Prossimamente, infatti, verrà realizzato un parco energetico con un’area studio e di ristoro che consentirà ai ragazzi, durante il periodo estivo, di avere un luogo dove poter svolgere delle attività di alternanza scuola-lavoro. Per non parlare della zona artistica e di uno spazio per gli allenamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno spazio ricreativo e un'area per il fitness, ecco come sarà l'ex pastificio Tomadini

PordenoneToday è in caricamento