rotate-mobile
Formazione

Its Alto Adriatico, cresce il numero degli studenti iscritti ai nuovi corsi

132 alunni in più nei sei percorsi biennali attivati quest'anno. In totale sono 235 gli allievi che attualmente frequentano le lezioni dell’ITS di Pordenone. Raddoppiato anche il numero di studentesse iscritte, da 6 del 2022 a 12 del 2023

Dopo che è stato avviato l’ultimo dei sei percorsi biennali da duemila ore ciascuno dell’ITS Alto Adriatico Academy (Tecnico Superiore Web Analytics) l'offerta formativa di Pordenone si è arricchita di nuove proposte per il territorio in vista delle ultime sfide del mondo del lavoro. Dopo sviluppo software, cybersecurity, Industry 4.0 e Metaverso & Digital Twins - già avviati nelle scorse settimane-  il numero degli studenti che hanno preso parte ai corsi di formazione. 

Le competenze sono quelle del framework e-CF (standard internazionale per il settore ICT), e il bacino di uscita, come spiega il Presidente della Fondazione, Michelangelo Agrusti, «è rappresentato dalle aziende che sono anche coinvolte nella funzione formativa durante il periodo di stage che caratterizza questi percorsi, rinsaldando così la circolarità virtuosa che sempre più unisce mondo della formazione e mondo produttivo». 

I numeri

Con i sei corsi avviati per il biennio 2023-2024 l’attività è aumentata del 50% in soli 12 mesi. 132 studenti stanno partecipando alle lezioni  arrivando a un totale di 235 allievi che attualmente frequentano le lezioni, comprese quelle in programma nella sede di Amaro. Il target che il MIM per gli investimenti del PNRR sul potenziamento dei laboratori e dell’offerta formativa richiede per l’estate del 2026 è di 284 allievi. Un obiettivo che si può raggiungere se non addirittura superare grazie a investimenti concreti sulla formazione dei lavoratori. 

La provenienza è per lo più regionale, il 70% circa dei ragazzi è infatti residente in Friuli Venezia-Giulia, e il 75% ha meno di 22 anni. Raddoppiato anche il numero di studentesse iscritte, da 6 del 2022 a 12 del 2023. Da questo punto di vista saranno realizzate azioni mirate alla sensibilizzazione dell’utenza femminile alle professioni STEM. 

I corsi

La formazione è sostanzialmente esponenziale, secondo un proprio modello formativo digitale: Didattica per competenze, Didattica per errori, Simulazione aumentata. I docenti, a fortissima provenienza aziendale, accompagnano gli studenti nella soluzione di problemi attraverso l’applicazione delle tecnologie ICT allo stato dell’arte, ricreando in aula un ambiente tipicamente aziendale, in cui «Non si studia, si impara». 

«I punti di forza dei percorsi ITS – spiega la Direttrice, Barbara Comini – consistono in una formazione orientata all’acquisizione di competenze ICT professionali (e-CF), ben distinte e ben diverse dalle competenze digitali lato utente, e in particolare con riferimento alle tecnologie abilitanti di Industria 4.0 significa costruire le soluzioni digitali attraverso le quali operatori, responsabili e manager potranno utilizzare le tecnologie 4.0». 

A fine percorso, attraverso lo sviluppo di un Project work, realizzato in gruppo con metodologie Agile, viene coperto un ciclo completo di un progetto ICT aziendale: dall’analisi della richiesta del cliente, all’estrazione dei requisiti e dell’architettura della soluzione, alla realizzazione della soluzione. La presentazione del prodotto finale è organizzata in plenaria con la presenza delle aziende. 

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Its Alto Adriatico, cresce il numero degli studenti iscritti ai nuovi corsi

PordenoneToday è in caricamento