rotate-mobile
Attualità / Sacile

Dottore a 102 anni in Chimica farmaceutica, la cerimonia in casa di riposo

La laurea è arrivata dopo 75 anni di attesa. La festa insieme ai parenti e al sindaco di Sacile Carlo Spagnol

Dopo 75 anni di attesa, l'ultracentenario Gianluigi Giovetti, originario di Modena, è stato proclamato Cultore della materia in Chimica farmaceutica. La cerimonia si è tenuta alla casa di riposo Umberto I di Pordenone in presenza dei familiari e delle autorità locali come sindaco di Sacile Carlo Spagnol. La discussione è avvenuta con un collegamento virtuale con i docenti dell'Università di Modena.

Il 102enne, riporta il Messaggero Veneto, ha già conseguito una laurea in chimica nel lontano 1947. Ma dopo quel traguardo ha deciso di continuare il percorso accademico iscrivendosi alla facoltà di Chimica farmaceutica con l'obiettivo di lavorare nella farmacia Sant'Omobono. C'è però un problema burocratico che gli ha impedito di indossare la seconda corona di alloro: l'ultimo esame. 

Un docente non gli aveva riconosciuto la pratica in laboratorio che gli avrebbe consentito di laurearsi nel 1949. Ma grazie all'impegno dei figli (Roberto e Tiziana) sono riusciti a convincere l'ateneo modenese a concedere il titolo al padre. "Mai dire mai", afferma il sindaco. "Con la passione, la perseveranza e la caparbietà che lo contraddistinguono ha raggiunto ciò che era giusto per lui. Un insegnamento che deve essere d’esempio per molti, quando le difficoltà della vita ci mettono a dura prova".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dottore a 102 anni in Chimica farmaceutica, la cerimonia in casa di riposo

PordenoneToday è in caricamento