rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
il riconoscimento

L'artista Ludovico Bomben secondo al prestigioso Premio Mellone

Il pordenonese ha presentato l'opera "Notturno - Stanotte il buio si può navigare"

L'arte pordenonese si fa spazio al prestigioso Premio Mellone, presentato al Museo nazionale scienza e tecnologia Leonardo Da Vinci a Milano. Sul podio si sono piazzati due artisti del Friuli occidentale: il pordenonese Ludovico Bomben, secondo classificato e il sacilese Angelo Brugnera al terzo posto. Hanno vinto rispettivamente un premio di 3.000 e 2.000 euro. 

«È un'opera che parla del rapporto tra micro e macro - racconta così Ludovico Bomben la creazione "Notturno - Stanotte il buio si può navigare" - e della nostra percezione di esso. L’Opera a parete è la rappresentazione fotografica di un cielo notturno nuvoloso sopra al quale sono state disposte delle sfere nere. Queste sembrano disposte casualmente ma in realtà sono ordinate secondo principi di sezione aurea e si vede nel dettaglio a dx. Apparentemente casuali ma organizzate da un ordine superiore, da un codice presente in tutte le forme della natura. L’elemento nero, il monolito è una presenza dalla quale esce la voce dell’opera. Si tratta di una traccia audio realizzata appositamente da Alberto Biasutti in arte Bias che ha scomposto un suono in micro parti che ha poi ricombinato insieme sempre secondo le leggi della sezione aurea. I due pezzi si fondono per formare in unica esperienza percettiva».

Il percorso espositivo, a cura di Manuel Zoia e Martina Buttiglieri, riunisce le opere dei 10 artisti differenti per formazione, percorsi artistici e pratiche espressive: Ludovico Bomben, Angelo Brugnera, Paolo Cavinato, Giulia Dal Monte, Francesco Fossati, Vincenzo Frattini, Siyang Jiang, Vincenzo Merola, Giovanna Strada e Federica Zianni. La proposta del Premio Mellone 2024, a tema “Atomic Art”, verte sull’unità dei temi scientifici visti e concretizzati dal punto di vista dell’Arte Contemporanea. I 10 artisti finalisti, proclamati a marzo 2023, sono stati selezionati dai seguenti membri nominati: Patrizia Campetti, Assessore alla Cultura del Comune di Busto Garolfo, Andrea Ciresola, Responsabile del settore educativo del Museo Mellone, Dario D’Auria, Curatore della Fondazione Dario Mellone, Giovanni Gardini, Curatore e Direttore della Raccolta Lercaro (Bologna), Lorenzo Madaro, Curatore e Docente presso Accademia delle Belle Arti di Brera, Ilenia e Bruno Paneghini, Collezionisti d’Arte Contemporanea – “Collezione Paneghini”, Valerio Villoresi, membro del Comitato Scientifico della Fondazione Villoresi Poggi e Manuel Zoia, Gallerista e Presidente dell’Associazione Independent Artists.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'artista Ludovico Bomben secondo al prestigioso Premio Mellone

PordenoneToday è in caricamento