rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024

Successo per la Marcia in blu 2023: percorsi 40 mila chilometri

L'evento si è concluso con l'ultimo miglio, partito dal comando dei vigili del fuoco e culminato con l'incontro al Municipio

Quasi 40.000 mila chilometri. 13.000 gli euro raccolti, fra sponsorizzazioni e donazioni. Un risultato incredibile per la Fondazione Bambini e Autismo grazie alla Marcia in blu, iniziativa rivolta alla popolazione per sensibilizzare sul tema dei disturbi dello spettro autistico. I suoi centri sono presenti a Fidenza e a Pordenone cercano di dare supporto alle famiglie. Un risultato possibile anche grazie agli Ambasciatori nel territorio che sono, nel Friuli Venezia Giulia, per il mandamento di Sacile Giovanni Iommi, per quello di Maniago Elisa Cassan e Gianluca Pagazzi, per quello di Spilimbergo Sandro Romanu, per quello di San Vito al Tagliamento Valentino Gregoris e per quello di Pordenone Paola Mariotti. Mentre nell’Emilia Romagna per il distretto di Parma Annalisa Amadasi, Mirco Panizzi, Manuel Petrini, per il distretto di Fidenza Pietro Del Grosso, Andrea Torre, Davide Gatti, Laura Peroni e per il Distretto Sud-Est e Valli Taro e Ceno Mirco Panizzi.

A Pordenone, nella Giornata Mondiale dell'Autismo (2 aprile), si è tenuto l'"Ultimo miglio" simbolico. Un evento che conclude la lunga marcia che ha mantenuto la sua formula "diffusa".  Tutti infatti nel mese di marzo  potevano camminare in qualsiasi città e dedicare i propri chilometri registrandosi su www.bambinieautismo.org e condividendo nei social una foto con l'hashtag #marciainblu2023.

Un percorso che si è concluso con una festa, cominciata dal comando dei vigili del fuoco di Pordenone, tra i partner dell'iniziativa.  Hanno partecipato adulti e tanti bambini, attirati anche dalla possibilità di vedere da vicino i mezzi dei pompieri. Da segnalare inoltre il supporto dell'Associazioni Noi Uniti per l'Autismo di Pordenone e del Veneto Orientale, il Triathlon Team, i clown di Claunando e gli scout dell'Agesci. E non hanno fatto mancare il proprio sostegno gli Alpini della sezione di Pordenone, e la Croce Rossa che ha messo a disposizione un'ambulanza.

Il cammino si è conluso al Municipio della città, dove ad attendere i marciatori c'erano le autorità e un grande striscione con i volti di chi ha camminato durante tutto il mese. 

Marcia in blu 2023: l'ultimo miglio a Pordenone

«Ma non riuscivamo a farli stare tutti!», affermano dalla Fondazione, «sono davvero tanti. Invitiamo a visitare la pagina Facebook @marciainblu per riempirsi gli occhi di tutti i bellissimi volti di una comunità solidale». 

Oltre alla marcia spazio all'iniziativa "Disegna la tua marcia in blu" a cui potevano partecipare singoli e scuole: in palio, per il disegno più votato su Facebook, un kit "autism friendly". 

«I disegni che ci sono arrivati sono bellissimi», continuano gli operatori di Fondazione Bambini e Autismo. «In particolare due classi si sono contese fino all'ultimo la vittoria aggiudicandosi una pioggia di like (più di 1.200 a testa), la 5A della scuola primaria Dante Alighieri di San Giovanni di Livenza e la 2E della scuola secondaria di primo grado Pasolini, risultata vincitrice.

La prima classificata verrà premiata nei prossimi giorni con un cesto di gadget autism friendly tra cui la mascotte della marcia, ma abbiamo in mente un piccolo riconoscimento per tutti i disegni selezionati. Assistere a questa pioggia di simpatia e vicinanza ci ha davvero commosso». 

Si parla di

Video popolari

Successo per la Marcia in blu 2023: percorsi 40 mila chilometri

PordenoneToday è in caricamento