rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Attualità / Cordenons

Meduna Beach, stop a barbecue e musica: multe fino a 500 euro

I provvedimenti del prefetto per limitare la confusione durante la stagione estiva

Si è svolta ieri, 28 giugno, la riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura dove è stato messo sul tavolo il tema legato alla sicurezza nella zona del Meduna. Dopo i primi provvedimenti emessi lo scorso anno, l'argomento del giorno è stato quello di disporre un'intensificazione delle misure di prevenzione e controllo insieme ai rappresentanti del Comune di Cordenons di Zoppola visti i disagi segnalati dai residenti a cominciare dalla musica troppo alta degli eventi che si tengono durante la stagione estiva.

Per questo, oltre a essere stata perfezionata l'intesa tra i comuni di Cordenons e Zoppola, è stata disposta l'ordinanza che vieta l'utilizzo e l'introduzione di generatori di corrente elettrica a servizio di impianti di riproduzione musicale, l'accensione di fuochi, fiamme libere, barbecue e bracieri, l'esplosione di petardi e fuochi d'artificio e altri comportamenti non coerenti con l'integrità dell'area e che possano generare criticità e disturbo per le comunità limitrofe. 

L'ordinanza ha validità lungo il tracciato del fiume Meduna, ricadenti nei due Comuni, sino a una distanza di almeno 100 metri dalle rive, e prevede in caso di violazione una sanzione amministrativa fino a 500 € e il sequestro cautelare, finalizzato alla confisca, dei mezzi impiegati per la commissione degli illeciti.
 
Al Comitato, presieduto dal prefetto di Pordenone Domenico Lione, hanno partecipato il questore, i comandanti provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza e gli esponenti delle istituzioni locali: il sindaco di Zoppola, il vice sindaco di Cordenons con il consigliere comunale e regionale Lucia Buna, i comandanti delle polizie locali, la direttrice dell'ispettorato forestale di Pordenone e il referente per la stazione forestale di Pordenone.
 
Durante la riunione il Prefetto ha sottolineato l'importanza di mantenere alta l'attenzione e il presidio sull'area, proseguendo con gli sforzi intrapresi lo scorso anno per tutelare la zona e rendere maggiormente incisiva l'azione di contrasto delle condotte illecite da parte delle Forze di Polizia.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meduna Beach, stop a barbecue e musica: multe fino a 500 euro

PordenoneToday è in caricamento