Domenica, 21 Luglio 2024

I Placebo incantano il parco San Valentino: un concerto da brividi

Il racconto del concerto di ieri, 9 luglio, al Pordenone Blues Festival

Lo avevano promesso: nessuna registrazione, nessuna base, tutto al 100% suonato dal vivo. Dopo le polemiche i Placebo ieri sera, di fronte a oltre 4 mila persone giunte anche da fuori regione, sono entrati in scena e hanno lasciato che sia la loro musica a parlare.

Il primo elemento che colpisce nel vederli suonare è la loro posizione sul palco. Spesso nelle grandi band il frontman gioca in attacco come se fosse la prima punta. In fascia, invece, troviamo i due strumenti a corda - chitarra e basso - pronti a dare pieno supporto al cantante. Dulcis in fundo, il battito della batteria capace di dare il ritmo all'intera performance del gruppo.  

Ecco. Tutto questo non esiste per i Placebo con Brian Molko che per tutto il concerto si mette in disparte mostrando il vero punto di forza del gruppo: la musica. Suona, canta, soddisfa il nostro desiderio di ascolto proponendo i classici e una rivisitazione del brano di Kate Bush Running Up That Hill, la canzone che riporta la giovane Max dal sottosopra nella serie Netflix Stranger Things. 

L'effetto Placebo funziona: un concerto senza telefoni e autotune esiste

Già. Per un attimo anche noi ci siamo immersi in un mondo virtuale, tra luci a neon e schermi che mostra un mondo in crisi. È il tema, del resto, dell'ultimo album,  "Never Let Me Go", uscito nel marzo 2022, da cui sono stati estratti i singoli Beautiful James, Surrounded by Spies, Try Better Next Time e Happy Birthday in the Sky. 

Il disco, oltre a concentrare il loro stile rock alternativo, parla di un mondo che deve fare i conti con l'intolleranza, le divisioni, degli effetti delle tecnologica e della crisi ecologica. I Placebo per un'ora e mezza di concerto hanno inoltre attraversato più di vent'anni di carriera offrendo al pubblico alcuni dei loro brani più iconici: Every You Every Me, The Bitter End, Nancy Boy, For What It’s Worth, Too Many Friends, Song to Say Goodbye.  Un concerto senza pause e di grande effetto in un luogo un tempo impensabile per un live come il parco San Valentino.

Questa sera, il gran finale con Alice Cooper.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

Video popolari

PordenoneToday è in caricamento