rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Il calendario

A Pordenone tutti uniti contro la violenza sulle donne

50 Comuni aderiscono al Protocollo per la parità di genere con un calendario di eventi dedicati alla giornate che si tiene il 25 novembre

Oggi, più che mai, bisogna sentirsi uniti quando il 25 novembre verrà ricordata la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. I fatti di cronaca, purtroppo, sono all’ordine del giorno tra articoli e notizie sui principali telegiornali. Per questo 50 Comuni del pordenonese hanno sentito il bisogno di rimarcare la vicinanza delle istituzioni nei confronti della vittime. 

«Ogni anno il dato è costante e sconsolante - afferma l’assessora alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità del Comune di Pordenone Guglielmina Cucci - siamo arrivati a un centinaio, con i tragici eventi di Roma di questi giorni. Ma queste donne non sono solo numeri, dietro esse ci sono persone, famiglie, figli che rimangono orfani. Il fenomeno si presenta come solido e strutturato e il numero delle donne uccise è solo la punta dell’iceberg, perché la violenza agisce quotidianamente e in tutti gli aspetti della vita, spesso poco evidenti». 

Proprio per questo bisogna impegnarsi ogni giorni con eventi, progetti, percorsi che siano soprattutto vicino alle persone che subiscono simili soprusi. Le amministrazioni della Destra Tagliamento si sono mobilitate per far sì che la parità di genere non sia uno slogan, ma un diritto. Il calendario di queste settimane sarà infatti ricco di iniziative rivolte alla popolazione: spettacoli, incontri, convegni, mostre come Save Art “Il segno delle donne” dove sono i giovani a esprimersi attraverso il linguaggio dei murales. 

Tra i vari appuntamenti da non perdere c’è l’inaugurazione dell’aula per le audizioni “Una stanza tutta per sé” al Comando provinciale dei Carabinieri. Uno spazio dove le donne vittime di violenza possono finalmente far sentire la loro voce. Sempre in queste settimane ci sarà spazio a figure importanti della società contemporanea. Uno degli eventi si terrà il 28 novembre nel Convento di San Francesco con la presenza di Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation. Ma non sarà l’unico da segnarsi sul calendario.

Gli eventi (si possono trovare tutti sul sito ufficiale del Comune) hanno visto l’impegno di ogni realtà del territorio: Carta di Pordenone, Voce Donna, Consigliera di parità, In Prima Persona – Uomini contro la violenza sulle donne, Teatro Comunale Giuseppe Verdi Pordenone, Comitato Pari Opportunità Ordine degli Avvocati, Circolo della Stampa Pordenone, Soroptimist, Fidapa, Cinemazero, Cisl, Ascom Confcommercio- Terziario Donna. Una squadra che, se si vince, non si cambia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pordenone tutti uniti contro la violenza sulle donne

PordenoneToday è in caricamento