rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Attualità / Castelnovo del Friuli

Poste: il progetto Polis sbarca a Castelnovo del Friuli e Cimolais, al via i lavori

Gli interventi a partire dalla giornata del 24 novembre

Poste Italiane ha annunciato che gli uffici postali di Castelnovo del Friuli (via Paludea) e Cimolais (via Vittorio Emanuele) saranno al centro di una serie di interventi di ammodernamento per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza.

Le sedi Pordenonesi sono state infatti inserite nell’ambito di “Polis – Casa dei Servizi Digital”, il progetto di Poste Italiane per rendere semplice e veloce l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione nei comuni con meno di 15mila abitanti con l’obiettivo di favorire la coesione economica, sociale e territoriale del nostro Paese e il superamento del digital divide.

A partire da domani, venerdì 24 novembre, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì e per tutta la durata dei lavori, Poste Italiane garantirà ai cittadini di Castelnovo del Friuli la continuità di tutti i servizi attraverso uno sportello dedicato nell’ufficio postale di Travesio in via XX Settembre, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8:20 alle 13:35 e il sabato fino alle 12:35.

A partire da mercoledì 29 novembre, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì e per tutta la durata dei lavori, Poste Italiane garantirà ai cittadini di Cimolais la continuità di tutti i servizi attraverso uno sportello dedicato nell’ufficio postale di Claut, sito in via Giordani, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.45 e il sabato fino alle 12.45.

La riapertura della sede a Sequals

Poste Italiane, sempre per quanto riguarda il progetto Polis, ha inoltre comunicato che sono terminati infatti i lavori di ristrutturazione della sede di Piazza Pellarin a Sequals.  L’ufficio postale è a disposizione dei cittadini con il consueto orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:20 alle 13:45 e il sabato fino alle 12:45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste: il progetto Polis sbarca a Castelnovo del Friuli e Cimolais, al via i lavori

PordenoneToday è in caricamento