rotate-mobile
Attualità Comina alta / Viale de la Comina, 25

Cento persone al Villaggio del fanciullo per il classico pranzo della renga

All’evento hanno partecipato ex allievi, rappresentanti della Fondazione OSF e del Comune di Pordenone. Il presidente della Fondazione OSF ringrazia l’Amministrazione comunale e annuncia il ritorno al nome originario di “Villaggio del Fanciullo”.

Successo al Villaggio del Fanciullo per il “Pranzo della renga”. L’evento ha attirato un centinaio di persone, con la presenza, tra gli altri, degli ex allievi del Villaggio, rappresentanti del CDA della Fondazione OSF e del Comune di Pordenone (che ha patrocinato l’evento). Un elemento fondamentale per il successo dell'evento, oltre alla qualità della cucina, è stato il gioioso contributo dato alla sua realizzazione da parte dei ragazzi del Centro Giovani del Comune di Pordenone, insieme ai frequentanti del “Laboratorio Formativo Permanente” e dell’”Unità Educativa Territoriale”, i due servizi semiresidenziali rivolti a persone con disabilità gestiti dalla Fondazione OSF.

I giovani hanno svolto un ruolo significativo nell'organizzazione portando un autentico spirito festoso. Nel suo intervento di saluto, il presidente della Fondazione OSF, Luciano Forte, ha voluto ringraziare il Sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani, e tutta l’Amministrazione comunale per il supporto dato. Forte ha inoltre colto l’occasione per annunciare l’intenzione di ritornare ufficialmente al nome, ben noto ai cittadini pordenonesi, di «Villaggio del Fanciullo, in rispetto delle volontà del suo fondatore, don Piero Martin, un sacerdote illuminato che ha anticipato i bisogni di una città in un periodo buio come quello dell’immediato dopo Guerra». «Il Villaggio – ha proseguito Forte - in questi anni si sta riproponendo al Territorio per il suo ruolo originario, di polo educativo per i giovani e di aggregazione per la comunità. E come dimostra questa festa, un riferimento anche in materia di cultura e tradizioni popolari». L’assessore del Comune di Pordenone, Walter De Bortoli, ha risposto con altrettanta cordialità, portando i saluti del Sindaco e affermando l'intenzione dell'Amministrazione di collaborare a futuri eventi culturali che coinvolgeranno la Comunità e il Territorio pordenonese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento persone al Villaggio del fanciullo per il classico pranzo della renga

PordenoneToday è in caricamento