rotate-mobile
la novità / Cimolais

"Prima di noi" una nuova fiction Rai ambientata a Cimolais

Si stanno per concludere le riprese in Valcellina

Si concluderanno venerdì 17 novembre a Cimolais le riprese sul territorio della nuova serie Rai “Prima di noi". Una saga familiare in sei puntate ambientata in larga parte nell’area montana del Pordenonese, quella diretta da Daniele Luchetti (“L’amica geniale” 2022) e Valia Santella (“Te lo leggo negli occhi” 2004), che racconta l’Italia al femminile dalla Prima guerra mondiale attraversando i difficili anni ’70 e arrivando ai giorni nostri, attraverso quattro generazioni di donne. Nel cast, Linda Caridi (“Diabolik - Ginko all'attacco!” 2022 e “L'ultima notte di Amore” 2023), che ha già lavorato con Luchetti nel film “Lacci” (2020), e Andrea Arcangeli (“Il Divin Codino” 2021, “La donna per me” 2022, “Come pecore in mezzo ai lupi” 2023), Maurizio Lastrico (“America Latina” 2022) e Matteo Martari (“Cuori” 2023, “Non uccidere” 2015).

La storia, tratta dall’omonimo romanzo di Giorgio Fontana edito da Sellerio nel 2020 e adattata al piccolo schermo da Giulia Calenda e Valia Santella, racconta le vicende di una famiglia del Nord Italia, tra l’inizio di un secolo e l’avvento di un altro, una metamorfosi continua tra esodo e deriva, dalle montagne alla pianura, dal borgo alla periferia, dai campi alle fabbriche. Il tempo che scorre, il passato che tesse il destino, la nebbia che sale dal futuro; in mezzo un presente che sembra durare per sempre e che è l’unico orizzonte visibile, teatro delle possibilità e gabbia dei desideri.
Una delle location più caratteristiche dell’intera serie è il casale in pietra in cui i protagonisti s’incontrano per la prima volta. La scelta della produzione è ricaduta su una struttura del Pian dei Sediei, in Val Cimoliana – Cimolais, identificata come sede ideale sia per il suo eccellente stato di conservazione, sia per il contesto, immersa in un panorama privo di elementi moderni. Il lavoro di location scouting in oltre 10 rustici sull’arco alpino ha impegnato FVG Film Commission e la produzione già dall’estate 2022 fino alla scelta definitiva del “casale Tassan”. Protagonisti delle riprese anche il torrente Cimoliana, i boschi e i sentieri della valle, la vecchia strada del Cellina e cava Buscada in Val Zemola. Due giornate di riprese erano previste anche a Strassoldo, ma causa maltempo – nonostante parte della scenografia fosse già stata preparata – sono state spostate all’interno della vicina Villa Iachia a Ruda.
Nelle oltre cinque settimane di permanenza sul territorio, divise in due periodi di riprese (dal 18 settembre al 7 ottobre e dal 3 al 17 novembre) sono stati impiegati oltre 120 professionisti nella troupe, che hanno trovato alloggio nelle strutture ricettive di Cimolais, Claut e Barcis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prima di noi" una nuova fiction Rai ambientata a Cimolais

PordenoneToday è in caricamento