rotate-mobile
I dati

Meno auto e più mezzi pubblici: i risultati dell'indagine sulla mobilità urbana

Il rapporto, stilato dall'amministrazione comunale, ha cercato di mostrare le abitudini della popolazione residente

Il Comune ha pubblicato gli esiti dell'indagine Modal Split “Pordenone come ti muovi”. Un rapporto che si focalizza sui comportamenti e le abitudini di mobilità della popolazione residente. Lo studio è servito all'amministrazione come indicatore per conoscere se e quanto le infrastrutture realizzate abbiano contribuito a cambiare la modalità di spostamento degli abitanti in città. In totale sono stati raccolti 1295 questionari. 967 sono stati compilati dai residenti nel Comune di Pordenone e 328 da chi viene fuori comune o da fuori provincia. 

Dai numeri che emergono dal questionario, la percentuale più alta tra i residenti che hanno risposto alle domande arriva dal quartiere di Torre (20,2%). Il 20,4% degli utenti che provengono da altri comuni è di Cordenons.

I numeri

Il 32% degli spostamenti si verificano entro i confini della zona di origine. Un dato indicativo che conferma che la mobilità in città avviene su distanze brevi, e quindi potenzialmente copribili con mezzi sostenibili. 

Per quanto riguarda i mezzi utilizzati dagli utenti, la maggior parte predilige la modalità ecologica “a piedi” e “in bicicletta” (41,9%), a cui va aggiunto un 7,7% di coloro che usano l’autobus di linea. Il 42,6% delle persone ha dichiarato che si serve dell’auto privata per spostarsi da un posto a un altro.

Dai dati dello studio la distanza soglia indicata per lo spostamento a piedi è di 300 metri. Se si osservano i tragitti per motivi di studio, l’uso della bicicletta registra un 21,4% e l’autobus un 17%. Alla domanda circa il motivo o l’incentivo che ha portato e/o porterebbe a cambiare il proprio mezzo di trasporto negli spostamenti quotidiani in città, il 40,3% degli intervistati ha risposto “il miglioramento delle infrastrutture per la mobilità ciclabile” e il 15,6% ha condiviso “la possibilità di ricevere incentivi economici”. 
 

Se si confrontano i dati dell’indagine 2023 con quelli del 2019, sono diminuiti gli abitanti che utilizzano l’auto come passeggeri (- 6,7%), probabilmente anche a causa delle diverse abitudini cui ci aveva portato la pandemia da COVID. Allo stesso tempo c'è stato un aumento dell’uso del mezzo pubblico (+ 2%) mentre l’uso della bicicletta si attesta intorno al 16%. Due dati interessanti sono invece legati all’uso della bici nei quartieri di Torre e Vallenoncello. A Torre dall’11% del 2019 si passa al 19,4% del 2023, mentre a Vallenoncello si registra un aumento dal 14% del 2019 al 18,3% del 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno auto e più mezzi pubblici: i risultati dell'indagine sulla mobilità urbana

PordenoneToday è in caricamento