rotate-mobile
Attualità / Libertà-Revedole / Via Revedole

Rsa, rinviata l’apertura di Casa Serena a inizio autunno

La ragione è dovuta ad alcuni passaggi burocratici legati alla domanda di accreditamento in Regione

Porte ancora chiuse per Casa Serena. Il centro dedicato alle cure intermedie della Destra Tagliamento dovrà attendere ancora qualche mese prima dell’apertura ufficiale della Rsa. Uno slittamento, si legge sul Gazzettino, dovuto a dei passaggi burocratici che devono essere completati con la Regione. Gli ultimi lavori - serviti per adeguare la struttura ai nuovi standard - dovrebbero concludersi verso il 18 maggio. Nel frattempo ogni documentazione necessaria (dalla domanda di autorizzazione e a quella di accreditamento della struttura) è stata già mandata in Regione dall’Asfo, così come è già partito l’iter per la selezione del personale infermieristico e degli operatori sanitari. 

Una volta conclusi gli ultimi interventi ci saranno 24 posti letti a disposizione degli utenti. Un’ottima notizia che si aggiunge alla riapertura di altri centri di riferimento come la Rsa di Sacile e di Maniago che stanno riportando la situazione alla normalità pre-covid. Infine l’edificio ospiterà l'ospedale di comunità. Un servizio aggiuntivo, presente nel complesso di Torre gestito dall'Asp Umberto I, che consentirà di avere un’adeguata copertura sanità su tutto il territorio provinciale senza per forza passare per i reparti d’ospedale. Con questa funzione verrà infatti garantita un’assistenza sanitaria efficace a Pordenone e sarà attrezzata per accogliere i pazienti che hanno più bisogno di cure grazie alla presenza di medici e infermieri che forniranno tutte le cure del caso agli assistiti del centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa, rinviata l’apertura di Casa Serena a inizio autunno

PordenoneToday è in caricamento