rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
l'iniziativa / Barcis

"Scuola della montagna": tutto esaurito per il corso sulla la valorizzazione dell'agroalimentare

Il corso, organizzato dall'Università degli studi di Udine è il primo di dodici appuntamenti e si terrà a Barcis dal 29 aprile al 4 maggio. Sarà incentrato sulla valorizzazione dell’agroalimentare

Prenderà il via lunedì 29 aprile, a Barcis, il primo dei dodici corsi residenziali gratuiti del progetto pluriennale “Scuola della Montagna – Dolomiti Friulane” dell’Università di Udine: in programma fino a sabato 4 maggio, sarà incentrato sul tema “Cibo e prodotti locali”, con lezioni, laboratori e incontri con esperti. Esauriti i venti posti disponibili, destinati a tutti coloro in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore, in particolare a giovani, desiderosi di arricchire le proprie competenze sulle aree montane: le richieste di ammissione ricevute dall’Ateneo sono state più del triplo, una settantina. Ad avviare la giornata inaugurale – alle 9, negli spazi della foresteria comunale (via San Giovanni Battista 1) – saranno i saluti del rettore Roberto Pinton; del referente scientifico del progetto, Mauro Pascolini, e dei rappresentanti del Comune di Barcis, del GAL Montagna Leader e della Magnifica Comunità di Montagna Dolomiti Friulane, Cavallo e Cansiglio.

Il percorso formativo prevede 44 ore totali di attività. I contenuti spaziano dal quadro geografico e territoriale delle aree montane e delle politiche alla valorizzazione dell’agroalimentare e dei prodotti locali; dagli interventi relativi alla autoimprenditorialità e alle forme societarie nella produzione agricola alla comunicazione dell’agroalimentare come prodotto turistico. Altri tre corsi residenziali saranno proposti tra giugno e settembre sempre a Barcis, presso la foresteria comunale: saranno dedicati, rispettivamente, al tema “Agricoltura e allevamento” (17-22 giugno), “Salute e benessere” (24-29 giugno), “Turismo e valorizzazione dei luoghi” (9-14 settembre).

Complessivamente, sono 12 i percorsi formativi previsti, entro il 2026, nell’ambito del progetto “Scuola della Montagna - Dolomiti Friulane”: ciascuno includerà vitto e alloggio e si svolgerà dal lunedì al sabato, per 44 ore totali di attività. Finanziati con i fondi della Strategia Nazionale per le Aree Interne, attraverso una convenzione sottoscritta tra l’Ateneo e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, sono organizzati dall’Università di Udine con la collaborazione della Magnifica Comunità di Montagna Dolomiti Friulane, Cavallo e Cansiglio, della Comunità di Montagna delle Prealpi Friulane Orientali e del GAL Montagna Leader. L’obiettivo è favorire la rigenerazione del territorio mediante il rafforzamento delle competenze e delle conoscenze delle risorse endogene; sviluppare una coscienza della montagna e nuove imprenditorialità locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuola della montagna": tutto esaurito per il corso sulla la valorizzazione dell'agroalimentare

PordenoneToday è in caricamento