rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
NATALE 2022

La stella di Natale, come curarla: i consigli per conservarla al meglio

La posizione, l'esposizione, l'annaffiatura

"Flores de Noche Buena". Questo è il vero nome della stella di Natale: i fiori della notte Santa. La sua genesi è legata a una storia leggendaria, quella di una ragazza poverissima (in alcune versioni della storia, si chiama Altea) che nella notte di Natale portò all'altare di Gesù Bambino un mazzolino di ramoscelli ed erbacce.

Sperava che il suo dono fosse gradito, proprio perchè preparato con tanto amore. E la sua umiltà venne premiata durante la messa, quando il suo bouquet si trasformò nella meravigliosa pianta con le bellissime foglie rosse, che per tutti noi è diventata la stella di Natale. Al centro delle foglie, rosse durante il periodo invernale, si trova il ciazo, il fiore della stella di Natale, una piccola gemma priva di petali.

Stella di Natale: come curarla

Questa pianta cresce come un piccolo alberello alto un paio di metri. Vive in luoghi collinari o montuosi, caratterizzati da un clima temperato e senza forti sbalzi di temperatura. Nel prendercene cura dobbiamo considerare quindi che non sopporta temperature inferiori ai 12-15 gradi.

Per questo, durante l'inverno, dobbiamo tenerla in casa, in una stanza luminosa, arieggiata e non troppo riscaldata. La stella di Natale, infatti, va tenuta lontano da fonti di calore e da correnti d'aria.

I consigli per la stella di Natale perfetta:

1)  Esposizione: almeno 12 ore di buio

La stella di Natale ha bisogno di molto buio (almeno 12 ore al giorno) durante la stagione invernale. Per questo, se avete una casa molto secca e asciutta, dovrete risolvere il problema. Un umidificatore d'aria a freddo farà bene alla vostra Stella di Natale. La luce farà bene alla pianta, ma solo per poche ore al giorno.

2) La scelta della posizione

Le stelle di Natale, prima e durante la fioritura, non amano essere esposte alla luce ed al calore solare o artificiale. Prediligono di gran lunga una posizione che dia loro soltanto un minimo di luce durante il giorno.

3) Innaffiatura

Aspettate che la terra sia perfettamente asciutta tra un'innaffiatura e l'altra. Annaffiate la vostra stella di Natale regolarmente, senza esagerare. Ricordatevi di svuotare il sottovaso, perchè la stella di Natale patisce i ristagni d'acqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stella di Natale, come curarla: i consigli per conservarla al meglio

PordenoneToday è in caricamento