Venerdì, 12 Luglio 2024
CONSIGLI UTILI

Riscaldamento, come avere una casa calda senza una bolletta ipersalata

Consigli preziosi per contenere i costi in questo autunno-inverno che si annuncia difficile

Sarà un autunno inverno complicato con il protrarsi della guerra tra Russia e Ucraina che ha portato l'energia alle stelle. Nel periodo dell'anno in cui è più bello restare in casa, godendosi un po' di meritato tepore e di relax, c'è il rischio concreto di dover fare i conti con una bolletta salata. Qui di seguito vedremo alcuni comportamenti che possono rivelarsi davvero utili per contenere le spese.

1) Termosifoni: utilizziamoli al meglio

Per risparmiare mai dimenticare l'importanza di una buona manutenzione che nel dettaglio prevede di:

  • pulire con cadenza periodica i vari elementi che compongono il termosifone;
  • spurgare l'aria dei radiatori utilizzando la valvola in dotazione a questi apparecchi;
  • evitare i cosiddetti "copri-termosifoni" che possono sembrare utili, ma che in realtà impediscono la libera circolazione dell'aria facendo aumentare i consumi;
  • controllare la percentuale di umidità che è presente nelle varie stanze, sfruttando magari i deumidificatori.

2) Spifferi: teniamoli sotto controllo

Gli spifferi, specialmente nelle abitazioni che hanno qualche anno in più, sono sempre in agguato. Per questo la prima cosa da tenere presente è proprio quella di individuare dove sono le correnti d'aria, se non vogliamo veder annullato, in parte o del tutto, l'effetto del riscaldamento da parte dell'aria più fredda. Discorso identico per vetri e finestre: le protezioni e le guarnizioni sono utilissime per mantenere il giusto calore in casa. L'isolamento termico sarà efficace anche nel periodo estivo, quando potremo goderci un piacevole fresco.

3) I benefici dei raggi del sole

Tende e tapparelle aperte per goderci i benefici dei raggi sole e permettergli di riscaldare, quando possibile, al meglio la casa. Al tramonto, poi, le stesse tende possono essere usate come alternativa agli isolanti, trattenendo altro calore e agevolando il compito dei termosifoni.

4) Il piano consumi

Il piano messo a punto nel nostro Paese per contenere i costi prevede:

  • 15 giorni in meno per quel che riguarda i termini di esercizio degli impianti di riscaldamento con il conseguente rinvio di otto giorni del calendario delle accensioni e lo spegnimento anticipato di una settimana;
  • un'ora in meno di durata giornaliera di accensione degli stessi impianti;
  • un grado Celsius in meno per quel che concerne la temperatura interna dei vari edifici (19 gradi nel caso delle abitazioni con due gradi di tolleranza sia verso l'alto che verso il basso).

Qui trovate il periodo di accensione dei riscaldamenti previsto a Pordenone per l'autunno-inverno 2022/2023.

Termosifoni, quando si possono accendere: le nuove regole e le date per il riscaldamento a Pordenone 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamento, come avere una casa calda senza una bolletta ipersalata
PordenoneToday è in caricamento