rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Le audizioni

Gestore unico dell'acqua in Fvg, si parte con le audizioni delle aziende

Sono previste per il prossimo 4 giugno le convocazioni di 49 aziende del Friuli Venezia Giulia interessate dall'ipotesi di individuazione di un gestore unico per le risorse idriche regionali. A Trieste i sindacati scrivono al sindaco Dipiazza per la vertenza Acegas

TRIESTE - Arriveranno nel capoluogo regionale da tutte le province del Friuli Venezia Giulia le 49 aziende convocate dalla Regione nelle giornate del 4 e 11 giugno per l'illustrazione del disegno di legge 19, il testo chiamato a legiferare sugli incentivi per l'aggregazione delle gestioni del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani. L'iniziativa è sul tavolo della giunta e lo stesso presidente Massimiliano Fedriga ha aperto alla possibilità di identificare un gestore unico per l'acqua. E' stato il presidente della IV Commissione, Alberto Budai, ad ordinare l'invio delle convocazioni a tutti i soggetti interessati dalla discussione. 

Le audizioni

Si partirà, a meno di imprevisti dell'ultimo minuto, martedì 4 giugno alle ore 10, con l'illustrazione del ddl che andrà avanti con le audizioni delle aziende per tutta la giornata. Stesso schema anche il martedì successivo, con inizio dei lavori fissato sempre alle 10 e con eventuale seguito nel pomeriggio. Dalle 10:30 alle 13:30 sarà il turno del presidente del Consiglio delle autonomie locali, per poi lasciar spazio a Ausir, sei comunità montane (Carnia, Canal del ferro e Val Canale, Gemonese, Natisone e Torre, Prealpi friulane orientali e Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio) e ai rappresentanti dei sindacati; subito dopo verranno ascoltati i consorzi Bim (Tagliamento, Alta Valcellina, Drava, Isonzo e Livenza) e l'Associazione dei consorzi di bonifica del Fvg, seguiti dai consorzi Pianura isontina, Cellina Meduna e Pianura friulana. 

Il pomeriggio del 4 giugno

Nel pomeriggio, con orario di inizio fissato alle 14:30, verranno ascoltati gli imprenditori idroelettrici della regione, le società cooperative Alto but e di Forni di sopra, oltre a Hydrogea, Cafc, Lta, Ap, Irisacqua, Acegas, Acquedotto del Carso, come pure l'Agenzia per l'energia del Fvg, Impianti Friuli, Edison, Isontina Ambiente, Calcina e molti altri. E' impensabile che nelle due giornate si arrivi alla soluzione definitiva, ma le audizioni delle aziende serviranno soprattutto per iniziare ad intravedere una qualche scelta in tal senso. Scelta, quella sul gestore unico e, più in generale, in merito alla necessità di sedersi attorno ad un tavolo per discutere del problema della gestione idrica locale, che anche a Trieste sembra aver trovato un indirizzo preciso. 

La richiesta di incontro al sindaco

Va in quella direzione, infatti, la richiesta di un incontro rivolta lo scorso 27 maggio da Cgil, Cisl, Uil e Cisal al sindaco Roberto Dipiazza, per "un ulteriore confronto in merito allo sviluppo della vertenza in atto con il Gruppo Hera, con particolare riferimento alla gestione di AcegasApsAmga nel territorio di Trieste". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestore unico dell'acqua in Fvg, si parte con le audizioni delle aziende

PordenoneToday è in caricamento