rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca / Centro Storico / Piazza della Motta

Aggressione al carcere di Pordenone: calci e pugni a due agenti di polizia

Il fatto è successo ieri, 8 gennaio, nella casa circondariale della Destra Tagliamento. Nei giorni precedenti erano stati presi di mira altri tre poliziotti

Calci e pugni a due agenti costretti ad andare all'ospedale per dei controlli. È successo ieri, 8 gennaio, al carcere di Pordenone dove si è consumata un'aggressione contro il personale della Polizia Penitenziaria. A comunicarlo è stato il segretario interregionalle del Triveneto Leonardo Angiulli che ha spiegato che il detenuto, di nazionalità marocchina, si era già reso responsabile di altri atti di violenza contro poliziotti in pochi giorni. Per un breve periodo è stato anche in osservazione in un reparto di psichiatria del carcere di Verona per poi essere di nuovo trasferito a Pordenone. 

I fatti

L'episodio si è verificato nella giornata di lunedì nel carcere di Pordenone. Il detenuto, che già in altre occasioni ha avuto un comportamento deviante in contrasto con le regole previste dall'ordinamento penitenziario, si è rifiutato di tornare in isolamento dopo aver infranto le norme di condotta. Dopo essere stato portato nella zona doccia, nel momento in cui è stato riportato verso la cella ha posto resistenza aggredendo i due agenti con calci e pugni. Gli agenti, dopo essere stati soccorsi, sono stati traferiti all’ospedale Santa Maria degli angeli di Pordenone. Entrambi sono stati dimessi con una prognosi di sei giorni. 

Una prima aggressione è avvenuta invece sabato 6 gennaio. Anche in quel caso il contenimento dello stesso detenuto non è stato semplice. L'agente, che ha subìto uno strappo alla schiena,  è stato costretto ad andare all'ospedale con una prognosi di sette giorni. 

«A tutto il contingente della Polizia Penitenziaria va un plauso per l’enorme sacrificio di questi giorni» afferma Leonardo Angiulli «La situazione è ormai al limite. Ad oggi abbiamo 4 unità in meno rispetto al già risicato organico in servizio presso la casa circondariale di Pordenone». Al momento, se non si contano gli ultimi incidenti, nel castello sono operativi 36 agenti. Una cifra che è lontana dai 53 poliziotti che dovrebbero essere operativi nel carcere di Pordenone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione al carcere di Pordenone: calci e pugni a due agenti di polizia

PordenoneToday è in caricamento