rotate-mobile
Cronaca / Centro Storico / Largo San Giovanni

Calci, pugni e capelli strappati alla titolare dell'edicola: per l'aggressore scatta l'avviso orale

La misura rientra nelle attività di contrasto di fenomeni criminali da parte delle pattuglie della Polizia di Stato.

Era stata aggredita lo scorso 2 novembre da un uomo di origine straniera senza fissa dimora che, dopo essere entrato nell'edicola di largo San Giovanni, l'ha colpita per poi strapparle i capelli. Per questo è scattato un avviso orale nei confronti dell'aggressore. Un provvedimento che rientra nelle attività di contrasto e di prevenzione compiute dalle pattuglie della Polizia di Stato nel rispetto della legge.

Donna aggredita in un'edicola, parla il marito: «Una brutta scossa, deve ancora riprendersi»

Non è stata l'unica misura del questore della Provincia di Pordenone. In totale sono stati infatti emessi sette avvisi orali notificati a persone ritenute pericolose, che con il loro comportamento sono sospettate di aver commesso attività illecite o azioni delittuose tali da creare allarme sociale.

Allo stesso tempo sono stati disposti otto divieti di ritorno per il comune di Pordenone ed altri comuni della Provincia nei confronti di soggetti che si sono resi responsabili di comportamenti illeciti. Una misura che sarà in vigore fino a un massimo di tre anni. 

Tre invece i divieti di accesso nelle zone della città tra cui via Mazzini, piazzetta Calderari, viale Oberdan e piazza XX Settembre, per soggetti responsabili di fatti contrari al decoro ed alla vivibilità urbana. Una persona è stata ammonita per maltrattamenti in ambito familiare.

Infine ci sono stati due ammonimenti nei confronti di minori, con la previsione di una sanzione amministrativa pecuniaria nei confronti dei “soggetti tenuti alla sorveglianza del minore o all’assolvimento degli obblighi educativi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, pugni e capelli strappati alla titolare dell'edicola: per l'aggressore scatta l'avviso orale

PordenoneToday è in caricamento