rotate-mobile
esclusivo

Bimba di 10 anni a scuola con il niqab: il caso in città

La piccola, nata in Italia da genitori africani, si è presentata alle elementari con il volto coperto tranne gli occhi

A soli 10 anni è stata mandata a scuola dai genitori con il niqab, indumento islamico che lascia scoperti solo gli occhi. Il fatto è successo nei giorni scorsi in una scuola elementare di Pordenone. 
Protagonista una bambina, immigrata di seconda generazione e quindi nata in Italia, che frequenta la quarta elementare e ha alle spalle una famiglia musulmana di origine africana. 
Un fatto che ovviamente non è passato inosservato a scuola e che ha visto l'intervento della maestra. L'insegnante, che come è bene ricordare ricopre anche il ruolo di pubblico ufficiale, ha voluto e successivamente ottenuto che la bambina tornasse a scuola almeno a volto scoperto. 
Non è l'unico caso in questo istituto (di cui omettiamo il nome a tutela dei minori) di bambina costretta dalla famiglia a indossare il velo già alle scuole elementari. 
Il niqab è un'ulteriore privazione dell'identità femminile, coprendo sostanzialmente tutto il corpo tranne gli occhi. Di peggio c'è solo il burqa. 
Questo vestiario nasce come consuetudine dei fondamentalisti wahhabiti dell'Arabia Saudita e si è diffuso anche in altri paesi dove il fondamentalismo ha attecchito. Tra questi c'è il Paese di origine della bambina, dove in alcune zone vige la sharia, la legge islamica. 
In Francia e Belgio il velo integrale che copre il viso è vietato nei luoghi pubblici. Nel 2023 l'Egitto ha vietato l'uso del niqab a scuola.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di 10 anni a scuola con il niqab: il caso in città

PordenoneToday è in caricamento