rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
rifiuti

Raccolta differenziata, parte una campagna per spiegare agli immigrati come farla

Incontro tra Gea, Comune e mediatori culturali

Le comunità di migranti presenti a Pordenone saranno destinatarie di un progetto di campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti, che verrà realizzato da GEA attraverso il coinvolgimento dei mediatori culturali dell’Associazione Immigrati di Pordenone.

L'amministrazione comunale di Pordenone attraverso l’assessore all’ambiente Monica Cairoli, e GEA presente con la responsabile affari generali e comunicazione Giulia Santin, hanno incontrato una rappresentanza dei circa 20 mediatori culturali che operano in città guidati da Adolphe Ackah (Presidente dell’Associazione Immigrati di Pordenone) accompagnato da Sabrina Riotto, Muhammad Waqas, Olha Smalchuk, Abideen Alizainul,  con l’obiettivo di realizzare un progetto coordinato per comunicare le modalità della raccolta differenziata dei rifiuti ai migranti di Pordenone.

Si tratta di un ulteriore passo avanti che GEA vuole compiere nella direzione del miglioramento della qualità della raccolta, che implementa le prime azioni avvenute con il materiale cartaceo di informazione e con incontri in loco, prevedendo un apposito percorso di formazione riservato ai mediatori che attivi azioni puntuali di coinvolgimento delle comunità di migranti. 
L’incontro è stato fortemente voluto dall’assessore Cairoli nella consapevolezza che attraverso la collaborazione tra istituzioni, l’integrazione e la condivisione, passino le azioni per migliorare la cura della città. Sentirsi parte attiva di una comunità è infatti la chiave per adottare abitudini idonee che giovano a tutti i suoi componenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, parte una campagna per spiegare agli immigrati come farla

PordenoneToday è in caricamento