rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca

Condannato per tentato omicidio, espulso 34enne dall'Italia

Gli episodi risalgono al 6 ottobre 2020 quando la persone, dopo aver commesso il fatto, si era diretto in Francia. L'uomo è stato bloccato dalle autorità francesi e consegnato alle forze dell'ordine italiane

Un cittadino di 34 anni di nazionalità indiana è stato espulso dall'Italia dopo essere stato condannato per tentato omicidio dal tribunale di Pordenone. La misura, emessa dal prefetto, è stata eseguita dagli agenti dell'ufficio immigrazione della questura trasferendolo verso un centro di permanenza per il rimpatrio. 

L'uomo, che dalle informazioni riportate dalla polizia non aveva i requisiti necessari per la permanenza sul territorio nazionale, il 6 ottobre 2020 si era reso responsabile a Prata di Pordenone del reato di tentato omicidio doloso nei confronti di un connazionale. Poco dopo aver commesso il fatto il 34enne aveva tentato di recarsi in Francia a bordo di un pullman “Flixbus” diretto a Parigi. Ma nel corso del tragitto è stato fermato dalle Autorità francesi nei pressi del traforo del Monte Bianco per delle irregolarità amministrative. A seguito di quei controlli è stato consegnato al personale italiano della Polizia di Frontiera.

La squadra mobile, dopo ulteriori accertamenti effettuati dalla polizia di frontiera e dall’ufficio Immigrazione, ha deciso di eseguire il fermo della persona sotto accusa di tentato omicidio a Pordenone. A seguito del processo il 34enne è stato infine condannato a due anni e dieci mesi di reclusione. 

Dopo aver scontato la pena nella giornata di ieri il questore di Pordenone Luca Carocci ha disposto l’ordine di trasferimento del cittadino indiano al Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Gradisca d’Isonzo in attesa di essere rimpatriato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per tentato omicidio, espulso 34enne dall'Italia

PordenoneToday è in caricamento