rotate-mobile
Cronaca / Fiume Veneto

Giallo di Fiume Veneto, l'esito dell'autopsia: Laura Pin è morta per un trauma cranico

Il gip Monica Biasutti ha deciso di trasferire il marito in una struttura di San Vito al Tagliamento.

È stata effettuata l'autopsia sul corpo della 74enne Laura Pin. La donna, che da tempo era costretta a stare a letto per problemi di salute assistita dal personale sanitario, è stata trovata mercoledì senza vita dagli oss che tre volte a settimana svolgevano il servizio a domicilio. Severino Sist, il marito di 75 anni fermato e trasferito al Castello di Pordenone con l'ipotesi di omicidio volontario, verrà invece scarcerato e portato in un'altra struttura.

L'esame

Come riporta il Gazzettino la donna sarebbe deceduta per un trauma cranico che avrebbe provocato delle emorragie cerebrali. Secondo il medico legale Antonello Cirnelli non si tratta di una morte accidentale, motivo per cui dagli esiti dell'esame non si può ancora escludere l'omicidio. Il marito, nel primo interrogatorio, aveva invece raccontato di averla soccorsa dopo che la moglie era scivolata dal letto. Una dichiarazione che non aveva convinto gli inquirenti.  

Nel frattempo il gip Monica Biasutti ha deciso che Sist sarà portato in una nuova sede a San Vito al Tagliamento. Il 75enne dovrà però indossare il braccialetto elettronico per essere costantemente monitorato dalle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di Fiume Veneto, l'esito dell'autopsia: Laura Pin è morta per un trauma cranico

PordenoneToday è in caricamento