Cronaca / Fiume Veneto

Donna trovata morta a Fiume Veneto, il marito si difende: era caduta dal letto

Severino Sist è stato sentito dagli inquirenti sostenendo di non essersi accorto del decesso della morte.

Si trova in questo momento in carcere Severino Sist, fermato con l'ipotesi di omicidio volontario. La vittima, la 74enne Laura Pin, è stata trovata priva di vita mercoledì dal personale che si occupa dell'assistenza domiciliare. Il medico legale, invece, ha segnalato ai carabinieri di Fiume Veneto la presenza di ematomi sul volto chiedendo ulteriori accertamenti per conoscere le cause del decesso. In attesa dei risultati dell'autopsia richiesta dal sostituto procuratore Andrea Del Missier, ci sono però degli aspetti ancora da chiarire oltre alle ferite presenti sul viso della donna che da tempo era costretta a stare a letto per problemi di salute.

Le ricostruzioni del marito

Il marito, sentito nelle scorse ore dagli inquirenti, ha raccontato che il giorno prima aveva soccorso la moglie dopo che era caduta dal letto sbattendo la testa. L'uomo, che in quel momento si stava occupando di alcuni lavori in giardino, sostiene di non essersi accorto del decesso di Laura Pin fino a quando non è stato chiamato dagli operatori sanitari che prestavano assistenza alla donna. 

Il precedente

L'inchiesta è ancora in corso e ci sono molti elementi in sospeso a cominciare dalla ragione che ha spinto Sist a non dare l'allarme. La Procura era inoltre a conoscenza di episodi di maltrattamenti avvenuti nel 2018 e segnalati ai carabinieri di Fiume Veneto. Sist, dopo essere stato indagato, ha scelto il patteggiamento con sospensione della pena di 14 mesi di reclusione. ma dopo diverso tempo la coppia era tornata insieme.

Per il sostituto procuratore Andrea Del Missier, come riporta il Gazzettino, ci sono «gravi indizi di colpevolezza» che hanno portato al fermo del pensionato di 74 anni. La misura è stata necessaria dopo che l'abitazione dell'uomo è stata messa sotto sequestro in modo da proseguire con le indagini. Non essendoci la possibilità di disporre gli arresti domiciliari, si è scelto dunque di applicare la custodia cautelare in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata morta a Fiume Veneto, il marito si difende: era caduta dal letto
PordenoneToday è in caricamento