rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
il caso / San Quirino

Dopo il vandalismo ritorna la statua dei donatori di sangue

L'opera dell'artista Arianna Gasperina è stata sistemata e collocata davanti al municipio

Da un mese a San Quirino "La Madre", la statua lignea opera dell'artista Arianna Gasperina che era stata danneggiata da un vandalo, è tornata al suo posto restaurata. Si trova nuovamente all'ingresso del municipio e del parco Brolo e rappresenta un dono fatto alla comunità dalla sezione di San Quirino dell'Associazione Friulana Donatori di Sangue. 
A completare questa iniziativa è arrivata in questi giorni anche una nuova targa che accompagnerà la statua. Dono della T.S.M S.r.l., azienda metalmeccanica della zona industriale di San Quirino, la targa riporta il logo di chi ha donato la statua - l'Afds Pordenone sezione di San Quirino, per l'appunto - e il nome della scultrice, assieme all'intitolazione: "La Madre. Il sangue è un dono. Dona la vita!". È stata realizzata di colore rosso, per richiamare la panchina contro la violenza sulle donne che da anni si trova poco, nella medesima area di ingresso al municipio. 
La sezione Afds ha anche organizzato una donazione collettiva di sangue e plasma in piazza Roma, raccogliendo 18 donazioni dei giocatori della squadra di calcio della Polisportiva San Giacomo Sedrano ed ha accolto in villa Cattaneo la visita degli alunni di seconda della scuola media Colonia Caroja di San Quirino alla mostra "Corri Gocciolina!" rimasta aperta sino a domenica e dedicata all'omonimo fumetto edito dall'Afds Pordenone e ai disegni degli studenti delle scuole del comune che nei mesi scorsi sono stati incontrati dai donatori per essere 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il vandalismo ritorna la statua dei donatori di sangue

PordenoneToday è in caricamento