Cronaca / Aviano

Escursionista ferito a una spalla sul Cimon del Cavallo: intervengono i soccorsi

È successo intorno alle 14:15. Necessario l'intervento dell'elisoccorso

Un escursionista di 30 anni proveniente dalla Repubblica Ceca si è procurato una sospetta lussazione/ frattura dell'articolazione della spalla mentre stava percorrendo la ferrata che porta a Cima Manera. Il gruppo, due uomini e due donne di nazionalità ungherese, aveva già raggiunto il Cimon dei Furlani quando ha deciso di chiamare il Nue112. La Sores ha così attivato l'elisoccorso regionale e la stazione di Pordenone del Soccorso Alpino.

L'intervento

L'elisoccorso ha tentato di individuare il gruppo ma la scarsa visibilità ha impedito ripetutamente al velivolo di avvicinarsi alla cima. Pertanto le operazioni sono proseguite via terra. L'elisoccorso ha prelevato sei tecnici, cinque dei quali della stazione di Pordenone, e li ha portati a una quota di circa 1700 metri. Una volta atterrata, la squadra, assieme al tecnico di elisoccorso, si è avviata a piedi lungo il sentiero 918 effettuando una salita di circa un'ora e mezza dal versante veneto della montagna, lungo la cresta del Lasté. A quel punto, intorno alle 16:50, è riuscita a raggiungere il gruppo di escursionisti a quota 2100 metri.  Il ferito è stato accompagnato in discesa lungo la ferrata con una corda fino al luogo dove si trovava l'elicottero. Da qui è stato portato in ospedale a Pordenone. I suoi compagni di escursione sono rientrati con la loro auto. L'intervento si è concluso alle 18.30.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

L'intervento dei soccorsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista ferito a una spalla sul Cimon del Cavallo: intervengono i soccorsi
PordenoneToday è in caricamento