rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
il caso

Clandestino, spacciava e guidava senza patente: espulso

La polizia ha accompagnato all'aeroporto di Treviso un cittadino albanese di 40 anni

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone ha eseguito il provvedimento di espulsione nei confronti di N.A., 40enne cittadino albanese, che è stato accompagnato all'aeroporto di Treviso e rimpatriato. 
Il cittadino albanese era irregolare sul territorio nazionale in quanto l’istanza di riconoscimento della protezione internazionale che aveva presentato, era stata valutata inammissibile dalla Commissione Territoriale di Trieste. 

Nella sua pur breve permanenza in Italia, il 40enne era stato precedentemente arrestato a Bibione per cessione di stupefacente ed era stato fermato mentre guidava un'automobile a Reggio Emilia risultando positivo all’alcol test e successivamente a Pordenone, con la patente sospesa.

Ottenuto il nulla osta dalle competenti Autorità Giudiziarie, il cittadino albanese è stato portato dal Giudice di Pace che ha convalidato l’ordine del Questore per l’accompagnamento immediato alla frontiera.
Al termine, personale dell’Ufficio Immigrazione l'ha accompagnato alla frontiera aerea di Treviso per l'espulsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clandestino, spacciava e guidava senza patente: espulso

PordenoneToday è in caricamento