rotate-mobile
il progetto contestato / Centro Storico

Ex fiera: "Alberi fatti sparire per nascondere la loro età"

La denuncia di Legambiente due mesi dopo l'abbattimento dei tigli

A oltre due mesi dall'abbattimento dei tigli dell'ex fiera il cantiere va a rilento ed è stato fermo per lunghi periodi. Lo stabile che deve essere abbattuto è ancora lì (dovrà essere bonificato dell'amianto) e nel posto dove c'erano i campetti da basket è stato accatastato del materiale che c'era all'interno. 
Quello che è sparito subito, nel giro di 48 ore, sono i tronchi e le ceppaie dei tigli abbattuti. 
Sull'età degli alberi è intervenuto il circolo di Pordenone di Legambiente secondo cui «i cittadini meritavano almeno di essere ascoltati: oggi che i lavori sono fermi e il cantiere, vuoto, non ha più bisogno di essere sorvegliato da persone armate. Questa situazione di stallo, senza una spiegazione reale, è l'ulteriore dimostrazione che il taglio affrettato degli alberi serviva a mettere a tacere un movimento di persone contrarie al progetto finanziato dal Pnrr. L'imperativo era solo non perdere i soldi, senza pensare al danno ambientale, senza rispetto per la storia della città né, specialmente, per il suo futuro».

«Ora è chiaro - proseguono gli ambientalisti -, l'amministrazione ha velocizzato il taglio degli alberi non per far avanzare il cantiere e rispettare i tempi, ma per evitare che il Consiglio di Stato si esprimesse sul progetto. Troppo rischioso: i ricorrenti potevano forse avere ragione? Infatti gli alberi sono stati fatti sparire in gran fretta perché nessuno conoscesse la loro età. L'appello al Consiglio di Stato, in assenza della motivazione a salvare i tigli, è stato ritirato e il tribunale ha pareggiato compensando le spese. Il circolo Legambiente di Pordenone che, anche per conto del Tiglio Verde e del Campetto Open Run, ha raccolto le donazioni per le spese legali, ha completato in questi giorni la rendicontazione dei quasi 30.000 euro raccolti. La cifra donata dimostra quante persone avessero a cuore gli alberi dell'ex Fiera e il campetto, dove ogni giorno si trovavano decine di ragazzi, per un'aggregazione libera e sana, che non aveva mai creato problemi. Ora quei ragazzi non hanno uno spazio dove andare e la città ha perso un patrimonio naturale e storico di grande valore».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex fiera: "Alberi fatti sparire per nascondere la loro età"

PordenoneToday è in caricamento