rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
La replica

25 aprile, scontro Fedriga - presidente Anpi Padova: "Parole inaccettabili"

Per il governatore, intervenuto a margine delle celebrazioni in Risiera, sono commenti che "sminuiscono il tema delle foibe e si rivelano umilianti nei confronti delle sofferenze patite da un'intera comunità"

"È importante che la giornata del 25 aprile sia vissuta come una festa per tutti. Le polemiche che si susseguono ogni anno in occasione di questa ricorrenza dovrebbero rimanere distanti dalla realtà dei fatti. Alcuni episodi verificatisi sul territorio nazionale, culminati con la contestazione della Brigata Ebraica, sono manifestazioni antisemite vergognose, che contraddicono il significato della Liberazione e alimentano il sentimento che portò alla persecuzione del popolo ebraico". Lo ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga a margine della cerimonia per il 79/o anniversario della Liberazione dal nazifascismo, svoltasi questa mattina nella Risiera di San Sabba a Trieste. Fedriga ha definito inaccettabili alcuni contenuti del messaggio della rappresentante dell'Anpi Padova, Floriana Rizzetto, intervenuta durante la celebrazione in Risiera. Parole che, per il governatore, "sminuiscono il tema delle foibe e si rivelano umilianti nei confronti delle sofferenze patite da un'intera comunità". "Anche le complesse vicende del confine orientale continuano a essere strumentalizzate per portare acqua alla propria parte politica, spesso con autentiche manipolazioni di quanto è stato" aveva commentato Rizzetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile, scontro Fedriga - presidente Anpi Padova: "Parole inaccettabili"

PordenoneToday è in caricamento