rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
la ricorrenza / Centro Storico

La polizia locale del Triveneto festeggia in città il patrono

Celebrazione a Pordenone per la ricorrenza di San Sebastiano

Si è svolta il 24 gennaio a Pordenone la 25esima Celebrazione del Triveneto della Festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale che ha riunito gli uomini e le donne del Circolo dei 13, Associazione delle Polizie Municipali del Triveneto. Presenti alla cerimonia i Comandi di Pordenone e Cordenons, Udine, Gorizia, Trieste, Duino Aurisina, Muggia, Venezia, Jesolo, Caorle, Conegliano, Alta Valsugana, Padova, Rovigo, Verona, Lendinara e Rotaliana Paganella. Dopo la cerimonia dell’alzabandiera in piazzetta Calderari, svoltasi alla presenza del sindaco Alessandro Ciriani, del prefetto Natalino Domenico Manno e del comandante della Polizia Locale di Trieste Walter Milocchi e dell’assessore regionale alla Sicurezza Pierpaolo Roberti, e sulle note della Banda del Corpo di Polizia Locale della città di Venezia, tutti i Comandi si sono recati nel duomo di San Marco, dove il vescovo di Concordia - Pordenone Giuseppe Pellegrini ha celebrato la Messa in onore di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale. Al termine della celebrazione il corteo ha percorso le vie del centro raggiungendo l’Auditorium della Regione in via Roma. 
Qui il comandante Maurizio Zorzetto ha sottolineato come sia necessaria una riforma in campo legislativo per eliminare, a livello nazionale, le innumerevoli differenze che caratterizzano i vari Corpi di Polizia Locale italiani. «Esistono diversità non soltanto nelle divise, ma anche in fatto di retribuzione e nelle funzioni che svolgono i nostri agenti. Però la mia esperienza su questo territorio è estremamente positiva, poiché qui ho avuto modo di concretizzare un nuovo modo di fare Polizia Locale. In Friuli Venezia Giulia e con la collaborazione del Circolo dei 13, che racchiude i Comuni di tre regioni, c’è la consapevolezza che si può innovare e crescere utilizzando le esperienze di tutti. Nei colleghi si sta formando sempre più la coscienza che ognuno è risorsa, con le sue diversità e nel rispetto di tutti, per raggiungere obiettivi ambiziosi».
Il sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani ha voluto porgere un ringraziamento sincero alle donne e agli uomini della Polizia Locale che ogni giorno sono a servizio della nostra comunità. «Un punto di riferimento imprescindibile per la sicurezza e la percezione che di essa hanno i cittadini, promuovendo la cultura del rispetto. Agenti che con professionalità e preparazione collaborano con le altre forze dell’ordine, mostrando quanto siano fondamentali l’efficienza, l’organizzazione e la motivazione per combattere l’illegalità».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia locale del Triveneto festeggia in città il patrono

PordenoneToday è in caricamento