rotate-mobile
Incidente in montagna / Cimolais

Si frattura la tibia in un’escursione, soccorsa una donna di Trieste in Val Cimoliana

Chiesto l’intervento dell’elicottero che si è portato sul luogo dell’incidente tra le 11 e le 13 di oggi

Incidente in alta quota nella giornata di oggi. Una escursionista triestina di 37 anni si trovava nei pressi della Casera Roncada a 1600 metri di altezza quando è caduta procurandosi una possibile frattura della tibia. La segnalazione è giunta alla stazione Valcellina del Soccorso Alpino in tarda mattinata, mentre le operazioni si sono svolte tra le 11 e le 13 con l’intervento dell'elisoccorso regionale che si è diretto subito verso il sentiero segnato con la dicitura cai 370.

La donna si trovava vicino alla casera quando è avvenuto l’incidente. Fortunatamente il marito, che era accanto a lei, si è subito spinto verso il Rifugio Pordenone per chiedere aiuto, dal momento che la zona è senza copertura telefonica. Dopo la chiamata al Nue112, le squadre della stazione Valcellina del Soccorso Alpino si sono subito mobilitate con il supporto dei Vigili del Fuoco, che si sono fermati al rifugio in attesa di entrare in azione se l’elisoccorso l’avesse richiesto. Il personale sanitario che si trovava all’interno del mezzo si è calato direttamente sul posto con 60 metri di verricello, e hanno trovato la donna insieme a un altro gruppo di escursionisti che stavano seguendo lo stesso percorso. I due hanno pensato bene di aspettare l’intervento dei soccorsi che l’hanno poi trasportata in una radura per facilitare le operazioni e visitarla in modo da comprendere la sua condizione clinica.

IMG-20220925-WA0006-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si frattura la tibia in un’escursione, soccorsa una donna di Trieste in Val Cimoliana

PordenoneToday è in caricamento