rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
il ritrovamento / Sacile

Il quadro del '600 rubato a Benevento, trovato a Parma e restituito a Sacile

Operazione dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza

Da nord a sud, c'è lungo viaggio per l'Italia nel ritrovamento di un quadro da parte dei carabinieri. L'opera è stata rubata a Benevento, ritrovata a Parma, grazie al lavoro dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale (Tpc) di Cosenza, e infine restituita al legittimo proprietario. A Sacile. 
Una storia che inizia nel 2015 quando un quadro del 17esimo secolo è stato rubato in provincia di Benevento, da un palazzo di famiglia di proprietà di un medico in pensione residente a Sacile. Il quadro, che rappresenta Cristo in croce, è stato sottratto dalla dimora storica insieme ad altre opere d'arte e oggetti di antiquariato. 



Dopo otto anni il quadro è riapparso. Senza cornice, riparato in alcuni punti (forse per i danni causati dal furto) ma sostanzialmente integro. Era in vendita all'edizione 2023 del Mercantinfiera di Parma, la più grande manifestazione nazionale del settore. 
I carabinieri del Nucleo Tpc hanno riconosciuto l'opera, inserita in un database di oltre 1.600 beni culturali rubati, e dopo gli accertamenti hanno fermato il venditore e sequestrato il quadro. 
Adesso l'opera è stata restituita al proprietario, che preferisce rimanere anonimo e che sceglierà tra due strade: la donazione al Comune di Sacile oppure la vendita all'asta. 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il quadro del '600 rubato a Benevento, trovato a Parma e restituito a Sacile

PordenoneToday è in caricamento