rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
la tragedia / Porcia

Porcia, 15enne investito e ucciso sulla pista ciclabile

Giovanni Zanier è stato scaraventato a metri di distanza da un'auto fuori controllo guidata da una 20enne militare alla base Usaf di Aviano

Era sulla pista ciclabile, chiaccherava con due amici, quando un'auto fuori controllo è uscita da una rotonda e l'ha investito uccidendolo. È morto così Giovanni Zanier, 15enne di Pordenone, investito da una 20enne, militare statunitense in servizio alla base. 

Il fatto è accaduto alle 2:30 all'incrocio tra via Lazio e via Roveredo a Porcia, nella frazione di Sant'Antonio. I ragazzi avevano partecipato a una serata Reggaeton alla discoteca Papillon, poco distante. La zona della rotatoria era al buio in quel momento, per le politiche di risparmio energetico del Comune, che ha deciso di spegnere l'illuminazione pubblica nelle ore notturne. 

La donna al volante ha sbandato e colpito il ragazzo che era sulla pista ciclabile, sbalzandolo per diversi metri. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto Giovanni era ancora cosciente, ma è stata inutile la corsa verso l'ospedale di Pordenone. All'arrivo dell'ambulanza i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. 

Giovanni, appassionato di musica, parkour e tecnologia, frequentava la scuola media "Centro storico" di Pordenone. Lascia i genitori e un fratello. 

La 20enne americana è stata posta agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio stradale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porcia, 15enne investito e ucciso sulla pista ciclabile

PordenoneToday è in caricamento