rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
l'indagine / Pravisdomini

Incidente mortale di Gorgo, tre perizie per fare luce su quella maledetta sera

Si valuterà anche la capacità di Mikele Tatani di partecipare al processo, in quanto il giovane di Pravisdomini ha riportato gravissime conseguenze

La Procura di Treviso vuole fare piena luce sul tragico incidente costato la vita, nella notte di sabato 4 marzo 2023, a Gorgo al Monticano, a Barbara Brotto di 17 anni, ed Eralda Spahillari, 19 anni, di Ponte Di Piave. 
Il Pubblico Ministero della Procura della Marca, Gabriella Cama, ha iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio stradale sia Mikele Tatani, 20enne che era alla guida della Bmw 420 e Gezim Qerosi, 19 anni, di Annone Veneto, che era al volante di una Volkswagen Polo con altri ragazzi a bordo che la Bmw avrebbe superato e urtato, prima di finire contro l’albero.

Data l’estrema complessità, oltre che gravità, del sinistro, il Sostituto procuratore ha presentato istanza al Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Treviso di procedere a un incidente probatorio per una triplice perizia: una per stabilire la capacità di partecipare al processo di Tatani, che non è più in pericolo di vita ma ha riportato gravissime conseguenze, un’altra sui cellulari, posti sotto sequestro, in uso ai due indagati per verificare se li stessero utilizzando al momento dello schianto, un’altra cinematica, quella cruciale, per stabilire l’esatta dinamica, le cause e tutte le responsabilità dell’incidente e che dovrà chiarire in particolare il ruolo avuto dalla Polo.

Il giudice per le indagini preliminari, Carlo Isidoro Colombo, ha accolto la richiesta e fissato per lunedì 22 maggio 2023, alle 11.15, l’udienza per il conferimento degli incarichi, che saranno affidati, rispettivamente, allo psichiatra Corrado Barbagallo, all’ingegnere informatico Nicola Chemello e all’ingegnere cinematico Riccardo Bonaventura.

La mamma di Barbara Brotto, Gabriella, che per essere assistita, attraverso l’area manager Veneto Riccardo Vizzi, si è affidata a Studio3A-Valore S.p.A, società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, e all’avvocato Andrea Piccoli, del Foro di Treviso, ha accolto con estremo favore lo scrupolo del magistrato nel voler fare piena chiarezza sui tragici fatti. Studio3A metterà a disposizione per la propria assistita come consulente di parte per le operazioni peritali finalizzate alla ricostruzione dinamica dell’incidente l’ing. Mario Piacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale di Gorgo, tre perizie per fare luce su quella maledetta sera

PordenoneToday è in caricamento