rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
il caso / Aviano

Militare accoltellato a Venezia, responsabile verso l'identificazione

Il commissariato di San Marco sta visionando le immagini degli impianti di videosorveglianza: l'aggressore fa parte di una banda di 8-10 persone

C'è un'indagine aperta per lesioni sul caso del militare 22enne della base di Aviano accoltellato alla schiena durante lo scorso fine settimana, in zona Rialto, al termine di una giornata trascorsa a Venezia con altri commilitoni, per festeggiare il compleanno di uno di loro. Le indagini procedono fitte al Commissariato San Marco dov'è in corso di identificazione il responsabile del ferimento, all'interno di un gruppo di aggressori, otto o dieci persone, che nella notte ha preso di mira due soldati, quello colpito con la lama e un altro collega di 24 anni, pestato a sangue.

Quest'ultimo, che ha rimediato ferite e fratture, è stato dimesso quasi subito. Il militare accoltellato alla schiena con un colpo che gli ha perforato il polmone, è ancora ricoverato all'ospedale. Stabile e fuori pericolo, se reagirà bene alle cure potrebbe tornare già nei prossimi giorni alla base militare americana del pordenonese. Quella notte, nonostante il dispiegamento notturno di forze della polizia locale in campo Bella Vienna, dove continua a essere garantito il controllo della sicurezza dalle 21 fino alla fine della movida, tutti i fine settimana, i giovani americani sono stati circondati e attaccati in zona realtina, scappando poi con l'aiuto di altri due sergenti verso piazzale Roma. Qui, a gesti, hanno fatto fermare la prima volante della polizia di Stato avvistata in strada per chiedere aiuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Militare accoltellato a Venezia, responsabile verso l'identificazione

PordenoneToday è in caricamento