rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
il caso / Comina alta

Nessun accordo tra gli islamici, potrebbe nascere la seconda moschea

Due comunità che fanno riferimento al centro della Comina sono in contrasto

Si potrebbe aprire un nuovo scenario all'interno della comunità islamica pordenonese. Da tempo ci sono ruggini tra le due anime della comunità: quella nordafricana, che tiene in mano le redini, e quella composta da pakistani, bengalesi e africani subsahariani. 
Nell'ultimo incontro con il prefetto di Pordenone, Natalino Domenico Manno, è emersa una frattura che sembra insanabile tra le due fazioni per la gestione del centro di preghiera in Comina. 
Secondo quanto riporta Il Gazzettino, i "dissidenti" avrebbero già dato mandato ad alcune agenzie immobiliari di cercare un immobile che si possa adattare a centro di preghiera o a centro culturale. Potrebbe essere in città o nei comuni limitrofi e se questa operazione dovesse effettivamente andare in porto la provincia di Pordenone avrebbe due moschee. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun accordo tra gli islamici, potrebbe nascere la seconda moschea

PordenoneToday è in caricamento