rotate-mobile
Cronaca / Centro Storico / Piazza Giustiniano

Irrompe in tribunale e scatena il panico: arrestato dopo aver colpito un carabiniere e una guardia giurata

Il 45enne si è rifiutato di fermarsi per i controlli di sicurezza

Un uomo di 45 anni è stato arrestato per resistenza e danneggiamenti all'interno del tribunale di Pordenone. Il fatto è successo ieri verso le 11:30 e sul posto sono intervenuti i carabinieri che lo hanno fermato e portato verso la caserma. La persona si è rifiutata di sottoporsi ai controlli di sicurezza tramite il metal detector ed è salito lungo le scale nonostante le richieste di fermarsi davanti all'entrata. A quel punto è stato necessario chiedere il supporto delle forze dell'ordine che si sono dirette verso il palazzo di giustizia per bloccarlo in tempo. 

Stando alle prime ricostruzioni riportate dal Gazzettino, il 45enne, senza fissa dimora, ha parcheggiato l'auto a pochi passi dal tribunale. Una volta entrato in sede ha preteso un incontro con il procuratore agitando in aria dei fogli che erano contenuti in una cartella. Le guardie giurate hanno più volte provato di bloccarlo sostenendo che per avere un colloquio negli uffici della Procura era necessario un appuntamento, ma non c'è stato verso. L'uomo era visibilmente alterato ed era impossibile da bloccare. Ad un certo punto i dipendenti hanno dovuto chiamare gli uomini dell'Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pordenone che sono riusciti a impedire all'uomo di arrivare fino al terzo piano. Durante la collutazione, però, il 45enne ha colpito un carabiniere e una guardia e ha danneggiato lo scorrimano del tribunale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irrompe in tribunale e scatena il panico: arrestato dopo aver colpito un carabiniere e una guardia giurata

PordenoneToday è in caricamento