Cronaca

Lavoro irregolare nei cantieri edili: sospese quattro ditte nel Pordenonese

I provvedimenti hanno colpito quattro aziende edili nei comuni di Aviano, Fiume Veneto, Zoppola e Morsano al Tagliamento

Quattro aziende sospese e multe per oltre  65 mila euro. È questo il risultato dell'operazione condotta dai Carabinieri del NIL Nucleo Ispettorato del Lavoro di Pordenone nell’ambito dei servizi per il contrasto al lavoro irregolare, del rispetto della normativa in materia di salute e sicurezza e per il controllo del territorio. Insieme ai colleghi del Nucleo Operativo del Gruppo CC per la Tutela del Lavoro di Venezia e dei militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Pordenone hanno effettuato diversi controlli in vari cantieri edili della provincia di Pordenone.  

Sono stati disposti dei provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per motivi di sicurezza nei confronti di 4 ditte edili nei comuni di Aviano, Fiume Veneto, Zoppola e Morsano al Tagliamento che hanno ricevuto delle sanzioni amministrative e ammende per oltre 65.000 euro.

Tra le violazioni commesse, le più gravi evidenziano la mancata adozione di cautele atte a prevenire eventuali cadute dall’alto, l’assenza nel cantiere della documentazione a supporto delle misure preventive da mettere in atto a tutela della salute e della sicurezza degli stessi lavoratori (mancanza del Piano Operativo di Sicurezza) e l’assenza di idonei sistemi per la messa a terra dei macchinari presenti in cantiere.   

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro irregolare nei cantieri edili: sospese quattro ditte nel Pordenonese
PordenoneToday è in caricamento