rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca

Lavoro nero, blitz dei carabinieri: sospesi bar e ristoranti nel Pordenonese

Scattano le sanzioni per quattro esercizi commerciali di Pordenone e Aviano

Maxi multa per 40mila euro e stop alle attività. Proseguono le attività di controllo dei carabinieri nel Pordenonese. Nel corso delle operazioni del nucleo ispettorato del lavoro, insieme ai colleghi dell’Arma territoriale, sono stati sanzionati quattro esercizi commerciali per aver impiegato lavoratori senza un contratto regolare. Le attività sono state tutte sospese. 

Le forze dell'ordine hanno svolto diversi controlli nei comuni della Destra Tagliamento riscontrando irregolarità in quattro locali: due con sede a Pordenone, due a Piancavallo. Partendo dalla località sciistica i carabinieri hanno emesso un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale dopo aver scoperto un lavoratore senza contratto. Lo stesso è capitato in un ristorante sanzionato per lavoro nero. 

Gli accertamenti hanno riguardato anche due ristoranti etnici nel comune di Pordenone. Anche in quel caso si è scelto di sospendere le attività dopo aver trovato due lavoratori irregolari. Una terza azienda di Pordenone è stata sospesa per violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Le aziende colpite dalle sanzioni si sono mobilitate per la revoca del provvedimento sanando le irregolarità rilevate dalle forze dell'ordine e pagando parte delle multe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero, blitz dei carabinieri: sospesi bar e ristoranti nel Pordenonese

PordenoneToday è in caricamento