rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Allerta arancione

Maltempo in Friuli: blackout e allagamenti nel Pordenonese

Diverse segnalazioni di interruzione dell’energia elettrica nella zone di Chions, San Vito al Tagliamento e Cordovado. La situazione è al momento monitorata dal personale della Protezione civile

Il maltempo è tornato a colpire il Friuli Venezia Giulia. La regione si trova in zona arancione a causa della forte pioggia che sta interessando il territorio. L'intera situazione è monitorata dalla protezione civile che proprio ieri ha diramato una nota in vigore a partire da mezzanotte del 16 maggio. I vigili del fuoco di Pordenone si stanno occupando dell'attività di soccorso tecnico urgente con tutte le squadre a disposizione per eventuali operazioni sul campo. Al momento sono una trentina le richieste in attesa di essere evase tra San Vito al Tagliamento, Azzano Decimo, Sesto al Reghena, Chions e Cordovado. Si sono verificati diversi allagamenti di strade, abitazioni e scantinati stando alle prime segnalazioni giunte al comando Pordenonese. Per questo sono state attivate anche squadre della protezione civile comunali dotate di motopompe in modo da intervenire nelle zone colpite. 

La situazione

Stando a quanto riportato dall'ultimo bollettino (ore 18) della protezione civile "la depressione atlantica convoglierà nella serata di oggi, giovedì 16 maggio, un fronte dalle regioni nordoccidentali al Triveneto, dove il fronte è preceduto da correnti sciroccali umide e instabili". La fase più acuta dovrebbe verificarsi tra le ore 19 e le 24 toccando la zona della Destra Tagliamento e poi del resto della regione fino al confine con la Slovenia. Dopo la mezzanotte i fenomeni atmosferici si sposteranno in Slovenia e sulla regione avremo solo piogge e temporali localizzati su specifiche aree.

Le zone colpite

Anche la protezione civile ha segnalato diversi allagamenti nel pordenonese, in particolare a Chions, San Vito al Tagliamento e Cordovado, dove si è verificata anche la momentanea sospensione dell’alimentazione elettrica. Rimangono chiusi i guadi di Rauscedo in comune di Vivaro e di Murlis in comune di Zoppola, oltre che i guadi secondari nel comune di Cordenons. Rimane chiusa la strada del Tul in comune di Clauzetto per tutta la durata dell’allerta. Si registrano puntuali superamenti delle soglie di guardia per alcuni idrometri secondari, non legati al servizio di piena, nel bacino montano del Tagliamento. Per quanto riguarda il bacino del Livenza si segnala un superamento del livello di secondo presidio per l’idrometro di Cellina Vajont, posto a valle dell’invaso di Ravedis, attestandosi attualmente attorno al livello di 5,50 m. 

A supporto della protezione civile e dei pompieri di Pordenone ci saranno anche le squadre dei comandi vigili del fuoco di Gorizia, Udine e Trieste, La sala operativa della Direzione Regionale Vigili del fuoco del Friuli Venezia Giulia sta monitorando la situazione ed è in costante contatto con i comandi della regione e con il centro operativo nazionale dei vigili del fuoco per predisporre l'invio di squadre anche da fuori regione qualora vi fosse un aumento delle richieste di soccorso.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Friuli: blackout e allagamenti nel Pordenonese

PordenoneToday è in caricamento