rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca / Pordenone Nord / Via Interna

Trova il Sert chiuso e scaglia due mattoni contro la sede: denunciato un 36enne

L'uomo ha colpito la finestra e il videocitofono. Fermato da una pattuglia della polizia, è accusato del reato di danneggiamento e furto aggravato

Ha rotto la finestra e videocitofono del Sert con due mattoni. Il motivo? La sede era chiusa al pubblico. L'episodio si è verificato venerdì mattina in via Interna a Pordenone dove è presente la sede gestita dall'azienda sanitaria. L'uomo è infatti seguito dai responsabili dell'area delle dipendenze. Una struttura dove si svolgono attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione dello stato di abuso e dipendenza da sostanze legali, illegali e comportamentali. 

 Per ottenere la terapia bisogna per forza seguire un calendario stabilito dall'Asfo. Il 36enne, in ritardo rispetto all'orario di apertura, non avrebbe potuto usufruire del servizio secondo quanto previsto dall'azienda. Da qui l'azione violenta dell'uomo che si è scagliato contro la sede colpendo la parte esterna dell'edificio.

La polizia, allertata tempestivamente, è giunta sul posto trovando l'uomo ancora con i mattoni in mano utilizzati per spaccare la finestra e videocitofono del Sert. L'attacco di rabbia è costato al 36enne una denuncia per furto e danneggiamento aggravato. Il pm ha convalidato il sequestro degli oggetti. 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova il Sert chiuso e scaglia due mattoni contro la sede: denunciato un 36enne

PordenoneToday è in caricamento