Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca / Cordenons

Stop a feste al Meduna Beach: controlli a tappeto con droni e poliziotti a cavallo

Per contrastare i fenomeni di illegalità il prefetto ha annunciato la conferma delle misure dello scorso anno con alcune integrazioni a supporto dei sindaci di Zoppola e Cordenons

Prefettura, comando dei carabinieri, questura, guardia di finanza, e agenti della forestale. La squadra sarà al completo per contrastare i fenomeni di illegalità intono al greto del Meduna. I provvedimenti sono stati illustrati dal prefetto Natalino Domenico Manno insieme al questore Giuseppe Solimene, il vicesindaco di Cordenons Andrea Serio e il sindaco di Zoppola Antonello Tius in modo da risolvere i problemi che si sono verificati negli scorsi anni nell’area del Meduna.

I provvedimenti

Le amministrazioni si serviranno di apposite ordinanze che hanno consentito di ridurre drasticamente i disagi più volte segnalati dai residenti lungo il greto del fiume. Sarà vietata l'accensione di fuochi e fiamme libere per ragioni di sicurezza. In più non sarà possibile utilizzare petardi, generatori di corrente elettrica e impianti di riproduzione musicale a eccezione delle radio. Il volume, in questo caso, non dovrà creare disturbo alle comunità limitrofe.

Controlli

Durante l'estate saranno intensificate le misure di prevenzione insieme ai rappresentanti del Comune di Cordenons e di Zoppola. A supporto delle attività delle forze dell'ordine ci saranno nuovamente i droni in modo da consentire controlli capillari nel territorio Pordenonese.  Allo stesso tempo la Polizia Locale ha dato piena disponibilità all'utilizzo di agenti addestrati a cavallo aumentando così il personale che potrà essere adoperato in caso di necessità.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop a feste al Meduna Beach: controlli a tappeto con droni e poliziotti a cavallo
PordenoneToday è in caricamento