rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
successi e bagarre / Centro Storico

Il Natale in città tra pienoni di gente e polemiche

Il ponte dell'Immacolata è partito alla grande e il caso Harry Potter tiene ancora banco

La festività dell'Immacolata a Pordenone è stata un successo. "Anca massa", anche troppo, per dirla in pordenonese. Nel pomeriggio dell'8 dicembre il centro brulicava di gente in ogni angolo: casette di Natale fin troppo affollate, pista di ghiaccio sold out, mercatino magico gremito, bar pieni, ottimi affari per i negozi.
Un affollamento che ricordava i tempi d'oro di Incontriamoci a Pordenone.  
Notevole anche la presenza di persona da fuori città: senza velleità di fare statistica, si potevano notare molte persone alla ricerca di piazze o altri luoghi, seguendo le indicazioni di Google Maps. 
Insomma, buona la prima. Il vero battesimo del Natale a Pordenone 

Le polemiche delle 9 e ¾

Lo spirito natalizio viene messo da parte quando si parla di Harry Potter. Il caso del mercatino magico di piazza della Motta ha scatenato un polverone. Sparito il riferimento al celebre mago della saga di J.K. Rowling per motivi di copyright, l'evento è stato comunque un successo. 
Cambiata nel silenzio tutta la comunicazione, quando la cosa è diventata nota si sono mosse le opposizioni in consiglio comunale. In testa Marco Salvador, de La Civica, che ha annunciato un'interrogazione per fare luce sul fatto. 

L'amministrazione comunale è scesa in campo quando si è palesato il successo dell'iniziativa e ha lasciato intendere un possibile intervento di qualche ignoto nemico. «Il format - scrive il sindaco Alessandro Ciriani - giunto alla sesta edizione con grande successo, quest'anno arriva a Pordenone e, guarda caso, solo qui e adesso, scatta l'allerta su possibili lesioni del copyright sul maghetto di Hogwarts. Un caso? Chi lo sa..». 
Fa eco vicesindaco Alberto Parigi che aggiunge: «Sbarcato a Pordenone – sarà sicuramente un caso - i gestori dell'evento hanno dovuto trasformarlo da “Villaggio di Natale a tema Harry Potter” a “Villaggio di Natale a tema magico”».

Natale e livore

Sindaco e vicesindaco hanno poi apostrofato l'opposizione come "nemica della città". Parigi però salva i consiglieri che fanno "opposizione leale". 
Sopra la parti ci si può chiedere: il mercatino di Harry Potter è stato uno scivolone? A giudicare dal cambio di nome sì, anche se il Comune qui ha ben poche colpe. È stato un successo? Sì, e la partecipazione lo dimostra. 
Allora buon Natale, che per fortuna si può dire senza violare il diritto d'autore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Natale in città tra pienoni di gente e polemiche

PordenoneToday è in caricamento