rotate-mobile
Cronaca / San Vito al Tagliamento

Molestie, auto spaccate e resistenza a pubblico ufficiale: arrestato un 23enne

È avvenuto tra sabato e domenica a San Vito al Tagliamento. Il ragazzo è stato processato per direttissima davanti al giudice del tribunale di Pordenone

Ha spaccato i lunotti posteriori di due auto e molestato alcune persone che si trovavano nella zona di viale Dante, a San Vito al Tagliamento. Per questo nella serata tra sabato e domenica un ragazzo di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri giunti sul posto dopo aver ricevuto delle segnalazioni da parte dei residenti. 

Secondo quanto viene riportato dal Messaggero Veneto, le forze dell'ordine hanno chiesto al 23enne di seguirli in caserma. Il ragazzo ha invece reagito con spintoni, calci verso i militari e testate sul finestrino della macchina dei carabinieri. A quel punto è scattato l'arresto per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane è stato processato per direttissima davanti al giudice del tribunale di Pordenone. Il pubblico ministero gli ha contestato anche la violazione del foglio di via dato che dalle ultime ricostruzioni risultava che lui non poteva entrare all'interno del Comune di San Vito al Tagliamento. Il magistrato, nel convalidare l'arresto, ha poi disposto il provvedimento dell'obbligo di firma che deve essere eseguito all'interno della stazione dell'Arma di Cordovado per tre giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie, auto spaccate e resistenza a pubblico ufficiale: arrestato un 23enne

PordenoneToday è in caricamento